Fabrizio Saccomanni

L’ex direttore generale della Banca D’Italia Fabrizio Saccomanni dal 28 aprile 2013 è il nuovo ministro dell’Economia e delle Finanze del governo guidato da Enrico Letta. 71 anni, romano, laurea in economia e commercio alla Bocconi e studi di perfezionamento negli States, Saccomanni è l’ennesimo tecnico prestato alla politica. A quanto pare il suo nome per il dicastero di Via XX settembre è stato praticamente blindato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che considera l’economista, direttore generale di Bankitalia dal 2006, l’uomo giusto per provare a fare uscire il Paese dalle secche della crisi.

Appassionato di poesia e lui stesso compositore di versi in dialetto romano, Saccomanni per lustri è stato il rappresentante di Palazzo Koch presso gli organismi economico-finanziari internazionali (dal Fmi alla Bce). Oltre ad essere un profondo conoscitore della materia, gli vengono riconosciute grandi doti e abilità diplomatiche e negoziali. Quando già il suo nome circolava tra i papabili per un governo di larghe intese l’economista chiarì: “Adesso siamo contenti perché lo spread è a 300, ma dovrebbe essere a 100 e ancora meno, tenuto conto di tutto ciò che è stato fatto. È chiaro che la sostenibilità della finanza pubblica è legata alla ripresa della crescita, e su questo fronte non abbiamo fatto granché".

Dopo il suo insediamento Saccomanni ha spiegato che la sua filosofia di governo sarà basata sul principio meno tasse e più crescita. Archiviata la fase “cura di cavallo” somministrata al Paese dal governo Monti, ora urge tagliare pressione fiscale e spesa pubblica per rilanciare potere d’acquisto e consumi, lasciandoci alle spalle il clima di “incertezza psicologica” che ha avvolto l’intera economia e il settore del credito. Banche e imprese vanno coinvolte in un “grande patto” per l'Italia, per farla uscire dalla spirale di pessimismo e incertezza in cui è piombata.

Il fabbisogno del settore statale peggiora a settembre

Per le entrate fiscali del mese l'andamento del gettito è invece migliore di quanto atteso. Continua...

Saccomanni: i mercati sanno che i conti dell’Italia sono a posto

Il ministro dell'Economia al Sole 24 Ore dice la sua sulla crisi di governo e l'aumento dell'Iva. Continua...

Il ministro Saccomanni: eviteremo l'aumento dell'Iva

Il responsabile dell'Economia è ottimista sulla possibilità di non aumentare l'imposta Continua...

Aumento dell’IVA, Lupi: soluzione in 2-3 giorni. Spunta ipotesi rinvio al 2014

Il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi: "l'Iva non deve aumentare perché è sotto gli occhi di tutti che... Continua...

Saccomanni pronto a dimettersi sull’IVA

Per il ministro non c'è più spazio per trovare quel miliardo che servirebbe a evitare l'aumento dell'imposta al 22%. Continua...

Aumento dell'Iva a ottobre, Confcommercio: colpite le fasce più deboli

Brunetta a "Radio Anch'io" si scaglia contro "i diktat di Saccomanni" ma il ministro dell’Economia non è certo... Continua...

Il Tesoro taglia stime PIL 2013 a -1,7%. +1% nel 2014

Il Def oggi in Consiglio dei ministri per l'approvazione. Tagliate le stime del Pil per il 2013. Verso uno... Continua...

Italia osservato speciale all’Ecofin, Rehn: “essenziale stabilità politica”

Vilnius. Al commissario Ue agli affari economici fa eco il presidente dell'eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem. Continua...

Bonanni: Tagliare le tasse? Le risorse si trovano se c’è la volontà politica

Il leader della Cisl contro il titolare dell'Economia che ha definito costosa la "road map" per uscire dalla crisi... Continua...

Gioco d’azzardo: il governo va sotto ma non si arrende

Il sottosegretario all'Economia Giorgetti: "Non credo assolutamente a un errore, tutt'altro". Continua...