Fabrizio Saccomanni

L’ex direttore generale della Banca D’Italia Fabrizio Saccomanni dal 28 aprile 2013 è il nuovo ministro dell’Economia e delle Finanze del governo guidato da Enrico Letta. 71 anni, romano, laurea in economia e commercio alla Bocconi e studi di perfezionamento negli States, Saccomanni è l’ennesimo tecnico prestato alla politica. A quanto pare il suo nome per il dicastero di Via XX settembre è stato praticamente blindato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che considera l’economista, direttore generale di Bankitalia dal 2006, l’uomo giusto per provare a fare uscire il Paese dalle secche della crisi.

Appassionato di poesia e lui stesso compositore di versi in dialetto romano, Saccomanni per lustri è stato il rappresentante di Palazzo Koch presso gli organismi economico-finanziari internazionali (dal Fmi alla Bce). Oltre ad essere un profondo conoscitore della materia, gli vengono riconosciute grandi doti e abilità diplomatiche e negoziali. Quando già il suo nome circolava tra i papabili per un governo di larghe intese l’economista chiarì: “Adesso siamo contenti perché lo spread è a 300, ma dovrebbe essere a 100 e ancora meno, tenuto conto di tutto ciò che è stato fatto. È chiaro che la sostenibilità della finanza pubblica è legata alla ripresa della crescita, e su questo fronte non abbiamo fatto granché".

Dopo il suo insediamento Saccomanni ha spiegato che la sua filosofia di governo sarà basata sul principio meno tasse e più crescita. Archiviata la fase “cura di cavallo” somministrata al Paese dal governo Monti, ora urge tagliare pressione fiscale e spesa pubblica per rilanciare potere d’acquisto e consumi, lasciandoci alle spalle il clima di “incertezza psicologica” che ha avvolto l’intera economia e il settore del credito. Banche e imprese vanno coinvolte in un “grande patto” per l'Italia, per farla uscire dalla spirale di pessimismo e incertezza in cui è piombata.

Enel lancia un bond ibrido subordinato da 1,7 miliardi di euro

Il colosso energetico Italiano spiega che tale emissione si colloca nell’ambito del rafforzamento patrimoniale e... Continua...

Piazza Affari teme la caduta di Letta: Borsa Milano -2,1% | Spread sotto quota 250

Lo spread Btp/Bund decennali apre in rialzo a 244 punti base. Continua...

Decreto del Fare: le misure a favore delle imprese

Previsti tra l'altro finanziamenti per i nuovi macchinari e indennizzi alle imprese da parte della pubblica... Continua...

Le tasse aumentano se il governo cade

L‘aggravio in termini di tasse da pagare per ogni famiglia oscillerebbe tra i 149 e i 388 euro in più. Continua...

Anche la Francia vede la fine della recessione nel 3° trimestre 2013

Previsione che è pero in contrasto con le stime dell'istituto centrale di statistica francese (l’Insee). Così come... Continua...

"La recessione è finita": parola di Saccomanni

"Siamo a un punto di svolta. Ci vuole un segno positivo nel quarto trimestre". Continua...

IMU: no all'abolizione secca sulla prima casa?

Per il 2013 sconti ed esenzioni in base a superficie e reddito Continua...

No all’IMU sulla prima casa e all’aumento dell'IVA: in autunno l’annuncio

Il titolare dello Sviluppo economico Flavio Zanonato: "stiamo raggiungendo l'obiettivo". Continua...

Industria: il fatturato cresce dello 0,1% a maggio

L'Istat: rispetto a maggio del 2012 l'indice grezzo del fatturato scende però del 5,4%. Continua...

G20, Saccomanni: “ipotesi vendita quote società pubbliche per fare cassa”

Il titolare dell'Economia a margine dei lavori del G20 di Mosca: " il Tesoro potrebbe cedere quote di società... Continua...