Pininfarina su interesse degli indiani di Mahindra & Mahindra: ancora nessun accordo

Nota dell'azienda torinese: "Allo stato, pur in presenza di un interesse manifestato da Mahindra, uno dei più importanti clienti di Pininfarina, non esistono accordi vincolanti di qualsiasi natura"

Pininfarina ha confermato l'interesse del produttore indiano di auto Mahindra & Mahindra per l'acquisto di una quota di maggioranza aggiungendo che però non è stato raggiunto ancora nessun accordo definitivo.

Ieri le azioni dell'azienda con sede a Cambiano, nel torinese, attiva dal 1930 nelle carrozzerie e nel design per automobili, esempio dello stile italiano nel mondo, hanno fatto un vero e proprio balzo salendo di oltre il 26%.

Oggi il gruppo Pininfarina ha confermato l'interesse di Mahindra per la cessione del controllo del gruppo italiano.

"Allo stato, pur in presenza di un interesse manifestato da Mahindra, uno dei più importanti clienti di Pininfarina, non esistono accordi vincolanti di qualsiasi natura tra le parti che prefigurino una operazione di acquisto di Pininfarina da parte della società indiana"

si legge nella nota diffusa da Pincar Srl socio di controllo di Pininfarina che aggiunge come una operazione del genere:

"necessiterebbe oltre che dell'approvazione di Pincar srl, anche di quella di tutti i 13 gruppi bancari attualmente creditori pignoratizi delle azioni di Pininfarina spa".

Pincar precisa alla Consob, l'autorità di borsa italiana, che

"sin dalla prima ristrutturazione del debito avvenuta nel dicembre 2008, le azioni di Pininfarina Spa - possedute da Pincar Srl - sono state oggetto di pegno a favore degli istituti finanziatori che supportarono l'operazione"

e che gli accordi prevedono tra l'altro:

"l'eventuale cessione della partecipazione in Pininfarina Spa, anche nell'interesse di quest'ultima, come punto di arrivo del processo di ristrutturazione e la definitiva messa in sicurezza del gruppo sotto il profilo patrimoniale e finanziario. Da tempo Pincar Srl, in accordo con gli istituti finanziatori ha valutato diverse opzioni tutte volte al supporto e allo sviluppo del piano industriale di Pininfarina Spa. Tra cui una eventuale cessione della sua quota azionaria"

si legge ancora nella nota.


The logo of the Bollore-Pininfarina "Blu

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail