Confcommercio: Pil 2015 +1,1%, +1,4% nel 2016

Presentate le stime dell'associazione dei commercianti: secondo l'Istat commercio a gennaio +0,1% mensile e +1,7% annuo.

Secondo Confcommercio nel 2015 il Pil italiano crescerà dell'1,1% e dell'1,4% nel 2016.

Secondo le stime dello studio presentato oggi dal direttore ufficio studi Confcommercio, Mariano Bella, durante il Forum dell'associazione, l'Expo 2015 di Milano impatterà positivamente per 2,7 miliardi di euro, cioè lo 0,2% del Pil e lo 0,3% dei consumi totali.

Il Giubileo straordinario indetto da Papa Francesco tra il 2015 e il 2016 invece contribuirà alla crescita del Pil nazionale per lo 0,3%.

Sul fronte dei consumi Confcommercio prevede che questi cresceranno dell'1,2% nel 2015 contro il -1,1% fatto segnare l'anno scorso, nel 2016 invece i consumi sono stimati in crescita dell'1%.

Già a gennaio 2015 i consumi sono aumentati dello 0,1% sul mese e dell'1,7% sull'anno secondo i dati diffusi dall'Istat.

Più in dettaglio le vendite di alimentari sono salite dell'1,4% su base mensile e del 2,9% su base annua.

Nella grande distribuzione l'aumento maggiore lo fanno registrare i discount (+5,6%), seguono i supermercati (+3,3%) e gli ipermercati (+1,2%).

Le vendite non alimentari, nonostante la potenziale influenza dei saldi stagionali, restano invece invariate da dicembre 2014 ma aumentano dell'1% rispetto a gennaio 2014.

Crescono invece su base annua tutti gli altri gruppi di merci ad eccezione del settore gioiellerie-orologerie (-1,5%), cartoleria, libri, giornali e riviste (-0,5%) e prodotti farmaceutici (-0,3%).

Consumi Confcommercio gennaio

  • shares
  • +1
  • Mail