Alitalia: "Stiamo valutando nuove assunzioni"

L'Ad Silvano Cassano ha ammesso che l'azienda sta valutando con i sindacati la possibilità di nuove assunzioni.

Silvano Cassano Ad di Alitalia

Silvano Cassano, amministratore delegato di Alitalia, ha confermato che ci sono nuove assunzioni all'orizzonte, o quanto meno che se ne sta parlando. Le dichiarazioni sono state rilasciate a margine dell'Ey Strategic Growth Forum a Roma e l'Ad ha detto:

"La trattativa con i sindacati è a buon punto e speriamo di poterla concludere presto"

poi ha aggiunto che Alitalia ha in programma di migliorare tutti gli aspetti del servizio e che per le assunzioni è presto per entrare nei dettagli. Nessuna conferma dunque a quanto chiesto dai sindacati all'inizio del mese, ossia l'assunzione di 250-260 persone nel settore handling, l'assistenza a terra, entro brevissimo perché questo aumento del personale servirebbe per far fronte all'aumento del traffico nei mesi estivi.

Sempre secondo quanto affermato dai sindacati, l'intenzione di Alitalia sarebbe quella di regolarizzare 150 contratti a termine facendoli diventare a tempo indeterminato e di assumere più di 200 addetti. Tuttavia, mentre da una parte i sindacati vorrebbero privilegiare i lavoratori in mobilità, dall'altro l'azienda preferirebbe procedere a nuove assunzioni per trarne vantaggi in termini di costi del lavoro.

Lo scorso 28 marzo Silvano Cassano aveva detto, nel corso del Forum di Confcommercio di Cernobbio, che il turismo ha bisogno di una compagnia di bandiera forte e aveva confermato i 700 milioni di investimenti nei prossimi tre anni, di cui la metà da spendere per la flotta. Il giorno dopo sono partiti i collegamenti da Venezia e Milano verso Abu Dhabi e il primo maggio partiranno anche i voli da Milano a Shanghai, poi, nei mesi successivi, anche quelli dal capoluogo lombardo verso Pechino e Seoul. Nel mirino ci sono i mercati con alto tasso di crescita, ossia India, Cina e Brasile.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail