Carburanti: prezzi in aumento per il ponte del 25 aprile

I prezzi praticati sul territorio salgono, anche presso i no-logo, con il prezzo della benzina che ritorna sopra 1,7 euro nella media nazionale. Un euro in più per un pieno.

Carburanti prezzi 25 aprile

Prezzi dei carburanti in ascesa questo weekend, in corrispondenza del ponte del 25 aprile. Sulla scia del balzo dei prezzi del greggio e dei prodotti finiti su mercati internazionali, fare un pieno costerà in media quasi un euro in più.

I prezzi raccomandati sono in salita per benzina e diesel su tutta la rete carburanti nazionale. Eni inaugura i rialzi aumentando il prezzo sia della "verde" sia del gasolio di 1,5 centesimi di euro al litro. Q8 che ha aumentato invece solo la benzina di un centesimo.

Di conseguenza i prezzi praticati sul territorio salgono, anche presso i distributori no-logo, con il prezzo della benzina che ritorna sopra 1,7 euro nella media nazionale.

Secondo il monitoraggio in un campione di impianti rappresentativo della situazione nazionale da parte del nuovo servizio di checkupprezzinews.it, il prezzo medio in modalità servito della benzina va oggi da 1,701 euro al litro di Eni a 1,729 di Shell, con i distributori no-logo a 1,558 euro al litro.

Il prezzo praticato del diesel va da 1,584 euro al litro di Eni a 1,609 euro di Q8, con gli impianti no-logo a 1,432 euro per litro. Il Gpl oscilla tra 0,602 euro al litro di Eni e 0,616 di Shell, no-logo a 0,574 euro.

Le punte di prezzo massime, sempre sul servito, ma escluse le pompe no-logo, per per tutti e tre i prodotti nel Sud Italia vanno dall’1,806 euro al litro per la verde all’1,663 per il diesel fino allo 0,647 euro al litro per il Gpl. Le Punte minime, no-logo escluse, rilevate al nord del Paese vanno dall’1,623 per la benzina all’1,516 del diesel, allo 0,556 per il Gpl.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail