Istat: fiducia di consumatori e imprese in calo ad aprile

Ad aprile sono in flessione tutti gli indici delle componenti del clima di fiducia dei consumatori. Fiducia delle imprese migliorata solo in 2 dei 4 principali settori.

Fiducia consumatori aprile

La fiducia dei consumatori è nuovamente in calo ad aprile. Secondo i dati Istat diffusi oggi l'indice relativo alla fiducia dei consumatori questo mese è sceso rispetto a marzo da 110,7 a 108,2 punti.

Peggio delle attese degli economisti che avevano stimato un calo della fiducia più leggero, a 110,4 punti. Ad aprile 2015 risultano in flessione tutti gli indici delle componenti del clima di fiducia dei consumatori.

Il sotto indice economico cala a 134,4 da 144,1 precedente, quello personale scende a 98,9 da 99,7, il clima di fiducia corrente va giù a 101,3 da 102,2 e quello sulla prospettive per il futuro da 123,6 punti passa a 118,6.

Questo significa che anche i giudizi dei consumatori sull'attuale congiuntura economica e le previsioni sulla ripresa della nostra economia, che ha chiuso gli ultimi tre anni in recessione, peggiorano.

L'Istat informa poi che il saldo dei giudizi sulla dinamica dei prezzi al consumo nell'ultimo anno è cresciuto, passando a -15 da -26 mentre sono in peggioramento le aspettative sulla disoccupazione.

L'Istituto nazionale di statistica sempre oggi ha ha comunicato che l'indice composito del clima di fiducia delle imprese italiane è calato ad aprile su base congiunturale, da 103 a 102,1 punti.

In dettaglio, il clima di fiducia delle imprese è migliorato nel comparto manifatturiero, salendo da 103,7 a 104,1 punti, e nel commercio al dettaglio, da 103 a 105,9 punti. Nei servizi la fiducia è invece scesa da 108,1 a 104,4 punti e nelle costruzioni è calata da 116 a 113,3 punti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail