IMU, il saldo di dicembre: come si calcola e come si paga

Il 17 dicembre è la data fissata per il saldo dell’IMU che si annuncia più pesante nelle grandi città, con Torino e Roma in testa alla classifica dei capoluoghi in cui si pagherà di più secondo Il Sole 24 Ore. L'impatto dell’IMU e l’aumento dell’imposta deriva più dai valori catastali degli immobili - dati da tariffe d'estimo datate - che non dalle decisioni dei sindaci di aumentare le aliquote base.

Come si calcola il saldo? Si deve moltiplicare per 160 la rendita catastale (rivalutata del 5%), applicando l'aliquota decisa dal proprio comune di residenza, in base alla tipologia di immobile. Da questo totale vanno sottratte le detrazioni forfettarie, uguali a 200 euro più ulteriori 50 euro per ogni figlio a carico fino a 26 anni d'eta.

La differenza tra questo risultato e quanto già pagato finora, avendo scelto di pagare in due o tre rate, è il saldo IMU da versare. Il pagamento in tre tranche dell’IMU era possibile solo per il 2012 e solo per l’abitazione principale.

Ma come si paga la terza rata-saldo dell’Imu? Modello F24, o Poste Italiane, anche online.

L’F24 standard cartaceo, disponibile presso banche e uffici postali, contiene il modello aggiornato per l’IMU: il quadro G-H, Sezione IMU e altri tributi locali, ma si si può utilizzare anche il vecchio modello ICI nella sezione apposita (ICI e altri tributi locali).

Sul modello F24 semplificato, basta invece barrare la casella saldo e nel campo rateazione/meserif. inserire il codice 0101. Per gli altri campi da compilare le indicazioni sono uguali a quelle del pagamento dell’acconto.

Se si vuole pagare telematicamente c’è il modello digitale di F24 con servizio di home banking e addebito su conto corrente. Gli autonomi titolari di una partita IVA sono obbligati a questa modalità di pagamento. Bisogna procedere alla registrazione sull’apposita sezione del sito dell’Agenzia delle Entrate - Entratel o Fisconline - scaricare il software e avere un conto presso una banca convenzionata. C’è poi il servizio alternativo online F24Web.

Tutti possono usufruire del sito web di Poste italiane per pagare l’IMU: se si è registrati al sito delle Poste si può effettuare il pagamento online con carta di credito, o si può compilare online l’F24, che poi va stampato in triplice copia e presentato allo sportello dell'ufficio. Per i clienti Banco Posta online e Banco Posta click il pagamento del saldo può essere fatto online, con addebito in conto corrente o pagamento con carta di credito.

Foto © TMNews

  • shares
  • +1
  • Mail