Renzi a Piazza Affari: presto misure su sofferenze bancarie

Il premier a Palazzo Mezzanotte: sono allo studio misure per semplificare le procedure fallimentari e per ridurre i tempi entro cui effettuare le deduzioni fiscali delle perdite da svalutazione.



Renzi borsa milano piazza affari

Il governo Renzi nelle prossime settimane interverrà sul fronte delle sofferenze bancarie con misure per facilitare la gestione dei crediti deteriorati in pancia alle banche. Parola del presidente del Consiglio intervenuto stamattina alla Borsa di Milano.

"Credo che nelle prossime settimane il passaggio sulle sofferenze bancarie e gli strumenti tesi a porre il nostro sistema bancario nelle stesse condizioni di quelli di altri Paesi troveranno corso e concretizzazione"

ha detto Matteo Renzi.

Il governo, secondo quel che riporta Reuters, sta studiando delle misure per semplificare le procedure fallimentari in materia di crediti e per ridurre gradualmente i tempi entro cui si possono effettuare le deduzioni fiscali delle perdite da svalutazione.

Tutto questo mentre continua il negoziato con la Commissione europea sulla creazione di un veicolo fornito di garanzie si faccia carico delle partite deteriorate delle banche.

Renzi, nel suo debutto di fronte alla comunità finanziaria riunita a Palazzo Mezzanotte ha poi attaccato il "capitalismo di relazione" italiano:

"Questo Paese ha un problema di classe dirigente, non solo di politica. Noi stiamo facendo la nostra parte ma non tocca solo a noi. Il sistema del capitalismo di relazione è morto e se non muore, muore l'Italia: la politica oggi è fuori da questo gioco, cambia passo. L'impresa ci dia una mano a cambiare questo sistema"

E ancora:

"Se ai figli non arriva il 100 per cento dell'azienda, ma il sentimento"

di quanto sia necessario cambiare:

"alla fine il Paese sarà migliore"

ha aggiunto il premier.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail