Pos obbligatorio ma senza sanzioni per i professionisti

Sanzioni per chi non si adegua e incentivi per chi adempie all'obbligo del Pos: i due punti da rivedere del ddl 1747.

POs professionisti no sanzione

Nessuna sanzione per i professionisti che non si sono dotati del Pos per i pagamenti sopra i 30 euro. ItaliaOggi scrive che a stretto giro verrà ritirato il disegno di legge (ddl) numero 1747 all'esame della commissione finanze del Senato che prevede multe fino a 1.000 euro per i professionisti che non hanno adempiuto all’obbligo di installazione del Pos e nei casi più gravi la sospensione dall’attività professionale.

"Dobbiamo trovare il modo di ridimensionare la portata del testo" ha detto al quotidiano Giovanni Bilardi (Ap), firmatario del ddl. Il governo vuole un’ampia consultazione con tutte le categorie interessante prima di mettere in campo le sanzioni.

Le categorie professionali hanno mostrato una ferma opposizione all'obbligo di installazione del Pos per i pagamenti superiori a 30 euro, contro l'evasione fiscale, lamentando i costi da sostenere.

A influire sulla stop però è stata anche la mancanza di coperture pubbliche visto che il ddl in questione non prevede solo sanzioni per chi non provvede all’installazione del Pos ma anche un incentivo per i professionisti che lo hanno installato.

In base all'articolo 1 del disegno di legge il professionista può portare in detrazione una quota percentuale determinabile volta per volta degli parcelle che fa pagare tramite Pos. Questo comporta un onere per le casse pubbliche non coperto dal ddl o da altri provvedimenti, a questo punto la bocciatura da parte delle commissione bilancio di Palazzo Madama appare scontata.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail