Pensioni, sottosegretario Zanetti: "Escludo restituzione indicizzazioni a tutti"

Pensioni flessibilità  in uscita 2014

Il sottosegretario all'Economia e leader di Scelta Civica, Enrico Zanetti, ha rilasciato una dichiarazione che non potrà non creare tensioni all'interno del governo:

"Escludo che sia possibile restituire a tutti l'indicizzazione delle pensioni, per quelle più alte sarebbe immorale e il governo deve dirlo forte. Occorre farlo per le fasce più basse"

Queste parole giungono dopo la sentenza della Consulta, che ha bocciato il blocco delle pensioni della Fornero, e dopo la presa di posizione sul tema del ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan. Quest'ultimo, interpellato al Senato sullo stop alle indicizzazioni, aveva affermato che, nel rispetto del parere dei giudici, avrebbe tentato di minimizzare l'impatto per le Casse del governo.

La sentenza della Corte costituzionale è stata molto esplicita: il blocco dell'adeguamento all'inflazione delle pensioni lorde di importo superiore a tre volte il minimo previsto dall'Inps (1.443 euro) è incostituzionale. Tale disposizione potrebbe creare un problema non da poco per il bilancio: si rischia di raggiungere somme che potrebbero pesare fino 13 miliardi euro.

Ciò potrebbe creare un vero e proprio corto circuito tra diritto nazionale, sostenibilità economica e diritto europeo. La Commissione Ue, infatti, è già entrata in allarme, e, come ha detto lo stesso Padoan, ha già chiesto un chiarimento sui nostri conti pubblici. A tale riguardo, come fa notare l'ex Presidente del Consiglio Monti, bisogna evidenziare che, a fronte del "diktat" sul pareggio di bilancio, era forse impossibile non varare la "norma Fornero".

Secondo uno studio della Uil, il rimborso per una pensione di valore di 1500 euro lordi nel 2011 dovrà partire da 2.540 euro per i due anni di blocco (2012 e 2013). Inoltre si dovranno tenere in considerazione anche gli effetti che il biennio precedente ha avuto sul 2014. La rivalutazione viene stimata intorno a 85 euro al mese.

Intanto, i contribuenti e i sindacati chiedono l'attuazione immediata da parte dell'Inps del rimborso. Ora il Governo dovrà studiare soluzioni per uscire dalla situazione di impasse.

  • shares
  • +1
  • Mail