Bankitalia: Prestiti -1,5% a marzo, tassi mutui sotto il 3%

Bankitalia, i tassi d'interesse sui mutui sono in calo a marzo al 2,95%: effetto quantitative easing

Prestiti bankitalia marzo



Prestiti ai privati ancora in calo a marzo secondo Bankitalia. I prestiti delle banche a famiglie e imprese corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, hanno fatto segnare una contrazione su base annua dell'1,5%, dal -2% per cento di febbraio.

I prestiti alle famiglie sono scesi dello 0,3% su base annua, da -0,4% del mese precedente, mentre quelli alle società non finanziarie sono diminuiti, sempre su base tendenziale, del 2,2%, da -3% di febbraio.

Palazzo Koch informa poi che il tasso di crescita sui dodici mesi delle sofferenze bancarie, senza correzione per le cartolarizzazioni ma prendendo in considerazione le discontinuità statistiche, è stato pari a marzo al 14,9%, in calo dal 15,3% di febbraio.

A marzo, mese in cui la Bce ha lanciato il suo piano di allentamento monetario (quantitative easing), i tassi d'interesse comprensivi delle spese accessorie sui mutui erogati a marzo alle famiglie per l'acquisto di abitazioni sono calati sotto il 3%, al 2,95%, da 3,01% del mese precedente.

Bankitalia spiega ancora che i tassi sulle nuove erogazioni di credito al consumo a marzo sono scesi all'8,48%, dall'8,64% di febbraio. I tassi d'interesse sui nuovi prestiti a società non finanziarie di importo fino a un milione di euro sono stati pari al 3,09%, dal 3,26% del mese precedente mentre quelli sui nuovi prestiti di importo superiore al milione si sono attestati all'1,77%, dall'1,83% di febbraio.

Infine, i tassi passivi sul complesso dei depositi in essere a marzo sono risultati pari allo 0,65%, dallo 0,66% di febbraio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail