Lotteria etica per disabili: anche la fortuna è cieca!

Lotteria FIABA Un concorso a premi a sfondo etico devolverà il 15% dei proventi ai progetti del Fondo Italiano abbattimento barriere architettoniche, cui fanno capo circa 200 associazioni. L’iniziativa sembra porterà all’associazione incassi paragonabili ad un eventuale 5 per mille al momento negatole. Sfrutta dunque la scia delle lotterie etiche già sperimentate in altri paesi d’Europa FIABA che si mette alla prova sullo scivoloso terreno dei giochi a premi per favorire le categorie socialmente svantaggiate (v. comunicato). La nuova lotteria, la cui estrazione è fissata per il prossimo 21 giugno, assegnerà un premio da 500.000 euro al fortunato vincitore con un cuore “sociale”. Oltre ai biglietti ordinari dall’inizio del mese di aprile è possibile tentare la fortuna sullo stile del “Gratta e vinci” acquistando i tagliandi della lotteria istantanea che assegnano vincite fino a 10.000 euro.

Questo progetto cerca anche di valorizzare il premio FIABA, destinato a chi, enti pubblici o imprese non fa differenza, si rende protagonista di azioni significative per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Un tema sempre di attualità, specie nel 2007, dichiarato Anno Europeo per le Pari Opportunità. Nel 2006 il Premio andò all'Associazione bancaria italiana, in virtù del protocollo d'intesa che l’Abi firmò con FIABA per "rendere le banche accessibili a tutti”.

Tornando alla lotteria, va specificato che il concorso è gestito dell’Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato, l’organo regolatore dei giochi pubblici in Italia, tramite il Consorzio Lotterie Nazionali.
Il Fondo, lo ricordiamo, si avvale del prezioso supporto di un canale Web, il FIABA channel, su cui potrete trovare la presentazione in formato video della lotteria benefica.

  • shares
  • +1
  • Mail