Lavoro: 6 su 10 temono di perderlo

L'indice sulla Solidità Economica percepita dalle famiglie italiane di Confesercenti e Swg. Lavoro primo cruccio, il 47% degli italiani arriva a stento a fine mese.

lavoro 6 su 10 temono

La metà delle famiglie italiane ancora non sente la ripresa economica, del resto l'Italia è timidamente uscita da 3 anni consecutivi di recessione solo nel primo trimestre 2015 e si sa che i cittadini, alle prese con bollette, tasse e spese varie, non possono permettersi l'ottimismo facilone di chi li governa.

Sarà per questo che il 56% degli italiani dichiara di avere una situazione finanziaria insoddisfacente, mentre un altro 14% dice di aver un reddito mensile che non basta nemmeno a coprire le spese indispensabili. Quasi la metà (il 47%) dei connazionali riesce appena ad arrivare a fine mese.

Così secondo quanto emerge dall'ultima rilevazione trimestrale dell'indice SEF di Confesercenti e SWG, reso noto oggi per la prima volta, che su una scala da 1 a 100 dà una misura della solidità economica percepita dalle famiglie italiane. L'indice a maggio fa segnare un valore pari a 55, lo stesso di febbraio e in salita di 2 punti su dicembre 2014.

Sempre secondo l'indagine si stabilizza e va comunque verso il miglioramento la percezione che gli italiani hanno delle proprie condizioni economiche, ma il lavoro rimane il problema dei problemi: ben 6 famiglie su 10 temono che un familiare possa perder il lavoro. Sul fronte dei consumi, in questo quadro, il 71% degli italiani li vede o immutati o addirittura in ulteriore calo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail