Rimborso pensioni da 500 euro ad agosto, Cgia: è l'11% del dovuto

La Cgia ha calcolato la percentuale sui 18 miliardi complessivi da rimborsare per il blocco dell'indicizzazione delle pensioni.

rimborso pensioni 500 euro

In merito ai rimborsi delle pensioni superiori a tre volte il minimo per il 2012 e 2013, dopo che la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittimo il blocco delle indicizzazioni deciso dal governo Monti, il premier Matteo Renzi ieri ha anticipato la soluzione, parziale, studiata dall'esecutivo e che sarà oggetto del Cdm di oggi.

"Quattro milioni di pensionati avranno il primo agosto più o meno 500 euro a testa. Scriveremo una nuova norma rispetto al blocco delle indicizzazioni che restituirà a una parte dei pensionati una parte"

dei soldi che avanzano. Il presidente del consiglio, intervenuto a l'Arena di Giletti, ha aggiunto che le coperture ci sono, grazie al tesoretto da 1,6 massimo 2 miliardi di euro che sarebbe spuntato tra le maglie del Def.

“Pensavo di utilizzarlo per provvedimenti contro la povertà, li utilizzeremo per le pensioni. Questo però non significa che non faremo iniziative per i poveri, le faremo con la legge di stabilità"

ha detto Renzi.

Se l'ipotesi di questo primo rimborso da 500 euro a pensionato verrà confermata, il rimborso delle pensioni sarà circa l'11% dell'importo effettivamente spettante secondo i calcoli fatti dalla Cgia di Mestre.

In tutto servirebbero 18 miliardi per restituire il blocco dell'indicizzazione delle pensioni superiori tre volte il minimo dichiarato incostituzionale dalla Consulta, il rimborso parziale di agosto interesserà 4 milioni di pensionati che riceveranno in tutto circa 2 miliardi di euro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: