Costruzioni, Istat: produzione +0.4% nel 1° trimestre 2015

A marzo 2015 l’indice della produzione nelle costruzioni corretto per gli effetti di calendario è calato su base tendenziale del 3,6%.

Produzione costruzioni Istat

Costruzioni sempre al palo, anche se l'Istat intravede deboli segnali di possibile inversione del trend negativo. L’indice destagionalizzato della produzione edilizia a marzo ha registrato, rispetto al mese precedente una variazione nulla, nella media del trimestre gennaio-marzo 2015 l’indice è invece aumentato dello 0,4% rispetto ai tre mesi precedenti.

A marzo di quest'anno, spiega l'Istituto nazionale di statistica, l’indice corretto per gli effetti di calendario è calato su base tendenziale del 3,6%, i giorni lavorativi sono stati 22 contro i 21 di marzo dell'anno scorso. Nella media dei primi tre mesi del 2015 l’indice è diminuito del 2,5% sullo stesso periodo dell’anno precedente.

L’indice grezzo a marzo 2015 ha fatto segnare una flessione dello 0,3% rispetto allo stesso mese del 2014 e nella media dei primi tre mesi dell’anno l’indice è sceso del 2,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

I flebili segnali di ripresa congiunturale nel settore delle costruzioni arrivano dopo una crisi che dal 2008-2009 ha spazzato via il 35% del valore reale degli investimenti nel settore bruciando, dal 2009 al 2014, 500mila posti di lavoro, un quarto del totale degli impieghi nel settore.

  • shares
  • +1
  • Mail