Ue e Svizzera firmano accordo su scambio automatico dati fiscali

Il commissario UE all'economia Moscovici: "inizia nuova era di trasparenza e cooperazione"

scambio info automatico ue svizzera

Dopo l'Italia anche Unione europea e Svizzera hanno firmato un accordo sulla trasparenza fiscale che prevede lo scambio automatico di informazioni sensibili a partire dal 2018.

Tutto è stato messo nero su bianco stamattina a Bruxelles. L'accordo sullo scambio automatico di dati fiscali è stato firmato dal segretario di stato elvetico per le questioni finanziarie internazionali Jacques de Watteville e dal commissario Ue agli affari economici e alla fiscalità Pierre Moscovici.

Ora la palla passa al parlamento elvetico per la ratifica dell'accordo che potrà anche essere oggetto di referendum facoltativo. A dare l'annuncio della prevista firma sulla scambio di info è stata la Commissione europea con una nota che definisce "storica" l'intesa, considerata in grado di combattere in maniera netta il riciclaggio e l'evasione fiscale.

Il protocollo siglato tra Ue e confederazione elvetica deve ancora essere ratificato ma almeno sulla carta mette fine al segreto bancario in Svizzera relativamente ai contribuenti europei impedendo agli evasori fiscali di nascondere i loro fondi in banche svizzere.

"Inizia una nuova era di trasparenza e cooperazione. L'Ue è all'avanguardia sullo scambio automatico di informazioni e speriamo che gli altri partner si adeguino"

ha commentato il commissario agli Affari economici e fiscali Moscovici.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail