Da giugno le pensioni saranno pagate il primo del mese

L'annuncio l'ha fatto direttamente Tito Boeri.

tito boeri

Da domani primo giugno le pensioni saranno pagate a tutti il primo del mese. Stop quindi ai pagamenti differiti il 10 o il 16. L'annuncio ufficiale è arrivato poco fa dal presidente dell'Inps Tito Boeri.

La novità è stata introdotta dal decreto legge numero 65 del 21 maggio 2015, contenente “Disposizioni urgenti in materia di pensioni, di ammortizzatori sociali e di garanzie TFR”. Ma si tratta di un'operazione che era stata fortemente voluta proprio da Boeri, che l'aveva da tempo preannunciata.

Ci sono vantaggi per i pensionati, ma ci sono vantaggi anche per l'Inps, che otterrà una riduzione dei costi grazie al pagamento in un unico giorno. La novità riguarda anche chi riceve più pensioni, per esempio quelle di reversibilità, le indennità di accompagnamento, le rendite vitalizie, gli assegni sociali, gli invalidi civili e chi ha subito incidenti sul lavoro.

  • shares
  • +1
  • Mail