Cartelle Equitalia: pagamenti con rateizzazione per 1,2 miliardi

I moduli per la compilazione della domanda sono disponibili sul sito internet di Equitalia.

Equitalia  cartelle nulle per posta

Equitalia spiega che la proroga della rateizzazione per i pagamenti delle cartelle esattoriali sta andando bene, per un gettito fiscale che nei primi cinque mesi dell'anno ammonta complessivamente a 3,4 miliardi di euro, due terzi dei quali derivano da ripianati debiti con il Fisco per cifre superiori a 50.000 euro.

La rateizzazione-bis dei pagamenti delle cartelle scadrà tra circa due mesi, il 31 luglio, e finora le richieste di adesione sono state 48.485, il 97% delle quali già ottenuto l'ok, per un totale di importi pagabili a rate per 1,2 miliardi di euro. Il tutto nel quadro di una agevolazione per i debitori in difficoltà, ch siano cittadini o imprese.

Queste domande dallo scorso marzo in poi riguardano chi ha perso il beneficio della dilazione dei pagamenti delle cartelle alla data del 31/12/2014.

La domanda di rateizzazione ad Equitalia

Il decreto Milleproroghe 192/2014, poi convertito nella legge 11/2015, sancisce che i contribuenti possano richiedere

«fino a un massimo di 72 rate (6 anni) presentando la domanda entro il prossimo 31 luglio».

I moduli per la compilazione della domanda sono disponibili nella sezione Modulistica del sito internet istituzionale di Equitalia. Il pagamento delle cartelle rateizzabili potrà raggiungere al massimo e in condizioni straordinarie le 120 rate, in 10 anni, con un importo minimo per rata che rimarrà sempre di 100 euro. Una dilazione straordinaria non ottenuta non pregiudica comunque la possibilità di ottenere un pagamento a rate ordinario.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail