Irpef: 10 milioni di contribuenti pagano solo 55 euro

Quasi la metà dei contribuenti dichiara da 0 a 15.000 euro per un reddito medio mensile sotto 600 euro. Lo studio del Comitato Tecnico Scientifico di Itinerari previdenziali pubblicato sul CorSera.



Irpef italia Itinerari previdenziali

Sono appena 1,64 milioni i contribuenti italiani che dichiarano redditi sopra i 55.000 euro e sono loro da soli a versare oltre il 32% dell'Irpef nazionale. Secondo l'analisi pubblicata dal Comitato Tecnico Scientifico di Itinerari previdenziali sul Corriere della Sera quasi la metà degli italiani non dichiara reddito e su 31 milioni di contribuenti che pagano le tasse nel nostro Paese un terzo dichiara redditi fino a 7.500 euro annui, per un pagamento Irpef medio di 55 euro.

Questo l'andamento che si rileva dalle dichiarazioni Irpef 2013, tra crisi economica ed evasione fiscale. Dichiarano un reddito lordo sopra 55.000 euro soltanto 1,64 milioni di contribuenti, il 4,01% del totale, cioè coloro che da soli, versano il 32,6% di tutta l'Irpef.

L'analisi sottolinea ancora come circa 20 milioni di contribuenti, il 46,56% del totale, dichiarino redditi da zero a 15.000 euro, per un reddito medio mensile di soli 600 euro. In particolare 799.000 persone dichiarano un reddito nullo o negativo.

Questo per quel che riguarda la coda. In testa invece, con redditi sopra i 200.000 euro lordi all'anno, sono ci sono 106mila contribuenti e con redditi tra i 100.000 e i 200.000 euro lo 0,83% dei contribuenti, circa 339.000 persone

Nel 46,56% di redditi che vanno da zero a negativo sono compresi 6 milioni di pensionati che prendono un assegno mensile sotto i 1.000 euro. Per i 28 milioni di abitanti in difficoltà economica, le detrazioni possono arrivare anche a 300 euro l’anno con pochi contributi sociali versati per il sistema previdenziale.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail