Pensioni: il decreto sulla rivalutazione è legge, rimborsi ad agosto

rimborsi pensioni giorno 1 agosto 2015

Il rimborso delle pensioni la cui rivalutazione era stata bloccata dal governo Monti (Legge Fornero) per il 2012 e 2013 è legge dello Stato. Il Senato della Repubblica ha detto sì al decreto che sblocca l'indicizzazione automatica degli assegni previdenziali con 145 sì, 97 no e un astenuto.

Il testo ripristina appunto la rivalutazione automatica sulle pensioni di importo superiore a tre volte il minimo (importo stabilito dall'Inps e pari a circa 1500 euro) dopo la dichiarata incostituzionalità del blocco dichiarata dalla Consulta.

A Palazzo Madama non c'è stata nessuna modifica rispetto al testo uscito dalla Camera, quindi il primo agosto i pensionati che ne hanno diritto riceveranno il rimborso, che sarà una tantum (e non per tutti) come si può leggere nel dettaglio sotto.

Pensioni, rimborso una tantum da 800 euro da agosto. Chi riguarda

25 giugno 2015

I rimborsi, solo parziali, delle pensioni superiori tre volte il minimo dovuti dopo la sentenza della Corte Costituzionale che ha bocciato il blocco dell'indicizzazione degli assegni per il 2012-2013 spetteranno:

"anche per le pensioni che al momento della lavorazione risulteranno eliminate. Il pagamento delle spettanze agli aventi titolo sarà effettuato a domanda nei limiti della prescrizione"

A spiegarlo è l'Inps in una circolare pubblicata sul sito dell'istituto nazionale di previdenza. In soldoni i rimborsi spetteranno anche agli eredi degli aventi titolo previa presentazione di una domanda all'Inps, prima che arrivi la prescrizione.

Nella circolare numero 125 l'Inps chiarisce che la rivalutazione automatica delle pensioni, per gli anni 2012, 2013 e 2014, verrà riconosciuta in base all'importo totale dei trattamenti pensionistici degli aventi diritto.

Il decreto legge (dl) 65/2015 del governo Renzo ha stabilito che gli importi dovuti a titolo di arretrati saranno versati dall'1 agosto 2015.

I titolari di un reddito da pensione pari a 1.500 euro al mese avranno il 1° agosto un rimborso una tantum per il periodo gennaio 2012-agosto 2015, rimborso uguale a quasi 800 euro, 796,27 euro per la precisione. La base della pensione sarà poi di 1.525,49 euro da agosto 2015 e di 1.541,75 euro da gennaio 2016.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: