Aggio ridotto e rimborsi immediati

aggio tagliato al 6%

Il Consiglio dei ministri ieri ha dato il via libera a cinque decreti attuativi della delega fiscale. Con il d.lgs. sulla riscossione:

"si riduce quello che fino ad oggi si chiamava aggio, e da oggi si chiamerà contributo pubblico alla gestione dei costi di riscossione, di un quarto"

ha detto il ministro dell’economia Pier Carlo Padoan in conferenza stampa.

L’articolo 17 del decreto legislativo numero 112 del 1999 prevede che l’attività degli agenti della riscossione (come Equitalia) deve essere remunerata con un aggio che ha quindi ha natura tributaria e ora dall’8% è stato ridotto al 6% secondo quanto precisato dal premier Matteo Renzi.

Padoan ha poi aggiunto che le nuove norme sul contenzioso approvate dal Cdm stabiliscono rimborsi immediati per prevedendo:

"l'immediata esecutività delle sentenze: se il cittadino ottiene il riconoscimento di un rimborso non deve aspettare anni per avere i soldi ma li può avere immediatamente"

I decreti secondo il ministro:

"creano un quadro di maggiore chiarezza per il cittadino".

Per Renzi invece l'Agenzia delle Entrate:

“è vista sempre più come consulente e non controparte del cittadino".

Il decreto sul monitoraggio dell'evasione fiscale invece meccanismi permanenti che permettano di valutazione anche grazie all'istituzione di un una "commissione ad hoc".

Infine per gli interpelli è stato introdotto:

"a favore del contribuente il silenzio assenso: se entro 90 120 giorni non si ottiene risposta dall'amministrazione tributaria essa viene data per acquisita"

ha concluso il Titolare del dicastero di Via XX settembre.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail