Vendita online di farmaci senza ricetta dall'1 luglio


vendita online farmaci

Recependo una direttiva europea, la numero 62/2011, il governo italiano ha approvato il decreto legislativo numero 17 del 2014 e i relativi regolamenti di esecuzione che danno il via libera, dall'1 luglio 2015, alla vendita online di medicinali che non necessitano di ricetta medica.

L'e-commerce nel settore dei farmaci debutterà dopodomani, una rivoluzione che certo va a toccare interessi consolidati e che ora sarà deve affrontare il banco di prova dell'e-commerce.

Dalla vendita su internet di questi farmaci - circa 1.700 compresigli antinfiammatori a base di diclofenac, a base di ibuprofene e paracetamolo - si attendono prezzi più bassi e maggiore trasparenza contro il fenomeno degli abusivi del comparto farmaceutico.

I farmaci in questione valgono più di 2 miliardi di euro, quasi un terzo di tutta la spesa farmaceutica sostenuta ogni anno delle famiglie italiane.

Da mercoledì prossimo i venditori autorizzati alla vendita online di farmaci per i quali non serve la ricetta del medico, saranno riconoscibili da un bollino assegnato dal Ministero della salute.

Per questa via si vogliono porre dei paletti a un settore preda dell'abusivismo, si parla infatti di qualcosa come 40.000 siti internet di vendita non autorizzati in tutto il mondo, con gravi rischi per la salute dei consumatori.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail