Inflazione in aumento dello 0,2% a giugno

Inflazione giugno 2015

Inflazione in leggero aumento a giugno 2015 secondo quel che comunica oggi l'Istat che segnala un rialzo dello 0,2% dell'indice dei prezzi al consumo, sia su base mensile sia tendenziale. Il dato rivede all'insù la stima preliminare ed è in salita rispetto al +0,1% annuo di maggio.

Secondo l'istituto nazionale di statistica l'incremento su base congiunturale è da da imputare soprattutto alla crescita dei prezzi dei servizi ricreativi, culturali, per la cura della persona (+0,4%) e dei servizi relativi ai trasporti (+0,2%).

L'inflazione di fondo, cioè al netto degli alimentari non lavorati e dei beni energetici, resta stabile rispetto al mese scorso, allo 0,6%, così come rimane stazionaria l'inflazione al netto dei soli beni energetici (+0,8%).

L'inflazione acquisita per l'anno in corso si porta per questa via a +0,2%, da +0,1% a maggio. Rispetto a giugno 2014, i prezzi dei beni hanno fanno segnare un calo pari a quella rilevato a maggio (-0,3%) mentre i prezzi dei servizi un aumento stabile pari allo 0,7%.

Quindi nel confronto con il precedente mese di maggio, a giugno 2015 il differenziale inflazionistico tra servizi e beni rimane immutato.

I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona mostrano una variazione su base mensile nulla e una crescita su base annua stabile allo 0,8%.

I prezzi dei prodotti ad alta frequenza di acquisto restano pure stazionari su base mensile mentre aumentano dello 0,2% su base tendenziale, in calo da +0,3% registrato a maggio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail