Telecom Italia annuncia 1.700 esuberi e blocca le assunzioni

esuberi Telecom

Telecom Italia blocca le nuove assunzioni di giovani, 4.000 quelle che erano state annunciate con il piano 2015-2017, predisponendo al contrario fino a 1.700 esuberi. Se il Jobs Act verrà varato prima della pausa estiva potrebbe riaprirsi la possibilità di far ricorso alla solidarietà difensiva, con cui sono stati coperti negli ultimi anni 3.000 esuberi, ma non si sa ancora se Telecom passerà alla solidarietà espansiva, si attende la prossima Legge di stabilità, solo in quel caso il massiccio piano di assunzioni potrebbe ripartire.

Il governo sta cercando di agevolare un accordo convocando un secondo tavolo di trattativa, dopo l'incontro dei giorni scorsi, per il 29 luglio con l'impegno "a favorire un accordo in tempi brevi". Sono 7 anni che in Telecom non si muove foglia sul fronte occupazionale, ora qualche assunzione immediata potrebbe riguardare ingegneri ultra broadband o di banche dati, per il resto tutto rinviato. Con un comunicato il gruppo spiega che è:

''per ora accantonato il progetto per l'assunzione di 4 mila giovani in attesa della definizione di una normativa che sostenga il ricambio generazionale nelle aziende con elevata età media, permettendo allo stesso tempo la tutela del livello occupazionale"

Telecom conferma:

''la volontà di proseguire il confronto per trovare le necessarie soluzioni che coniughino la salvaguardia dell'occupazione con l'efficienza e la sostenibilità del costo del lavoro''

Lato sindacale le reazioni non sono tenere. Massimo Cestaro, segretario generale Slc Cgil parla di proposta ''irricevibile'' da parte dell'azienda:

"Sino a quando non vedremo eliminata dalla vertenza la questione della societarizzazione del servizio di customer di Telecom, Slc Cgil non aprirà alcun negoziato con l'azienda perché sarà impegnata ad attivare tutte le iniziative di contrasto a tale scelta, sbagliata e dannosa per il futuro aziendale, visto che il 60% delle vendite passa attraverso questo canale".

Uilcom invece pur criticando il piano di esuberi si mostra più aperta dando sua disponibilità:

"ad aprire un confronto sulla gestione degli esuberi"

Secondo il piano di Telecom vanno individuati gli esuberi di personale nella Directory Assistance, in agosto scadrà la solidarietà difensiva, nelle attività di supporto al business, di Cross Activity di Open Access e in alcuni ambiti di Telecom Italia settore Information Technology.

Ricordiamo inoltre che Telecom è alle prese con un'indagine avviata nei suoi confronti dall'Antitrust per aver impedito il regolare accesso alla rete agli altri operatori telefonici. Nel 2013 alla società telefonica per lo stesso motivo venne comminata una multa da oltre 100 milioni di euro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail