Fare un master: come scegliere quello giusto

Come districarsi nella selva dei circa 2.000 master universitari e non organizzati ogni anno in Italia.

scelta master 2015_2016

Scegliere di completare il proprio percorso di studi con un master post laurea rappresenta il modo per specializzarsi in un ambito disciplinare, per rendere più spendibile la propria formazione in un mercato del lavoro sempre più selettivo ed esigente, ma anche per aggiornare le proprie esperienze professionali.

Districarsi tra i circa 2.000 master organizzati ogni anno dalle Università, in collaborazione con esse, oppure da altri enti pubblici e privati non è certo facile e sono vari i siti internet che offrono una guida al mondo della formazione post laurea. Ad esempio, se non si vuole spulciare direttamente sui siti dei vari atenei italiani, si può consultare il sito del Censis o alcune guide al mondo dei master realizzate dalla stampa specialistica, meglio se nelle indicazioni si parla anche del placement sul mercato del lavoro.

Innanzitutto la scelta da fare è tra un master universitario oppure organizzato da altro tipo di organizzazione o istituzione statale e/o privata. L’importante è che il corso di specializzazione sia munito di valore “accademico” se non in senso formale almeno sostanziale, e che la qualità del parco docenti sia riconosciuta e riconoscibile.

In secondo luogo ci si deve chiedere, avendone la possibilità economica, se convenga di più fare un master in Italia o all'estero. Nel secondo caso di sicuro il curriculum diventa più "pesante" agli occhi del futuro recruiter o potenziale datore di lavoro.

E ancora, conviene di più fare un master nella stessa area disciplinare della laurea o in una diversa? Meglio specializzarsi in un ambito affine o rimettersi in discussione scegliendo un’area formativa del tutto nuova?

L’ideale sarebbe integrare conoscenze in un’area disciplinare simile a quelle accademica a meno che non si abbiano le idee ben chiare e si ritiene che ci si trovi davanti a un master vincente sul mercato del lavoro.

Partire da una ricerca mirata per provincia, facoltà e insegnamento è il primo passo per la scelta del master giusto, per una decisione che va presa dopo un’attenta analisi delle competenze fornite, della presenza di moduli a orientamento pratico e, soprattutto, delle possibilità di sbocchi lavorativi.

Anche Blogo collabora a un master nel settore Tecniche di gestione e negoziazione applicate alle vendite, che si tiene presso l’Università Cattolica di Milano. Il corso si propone di formare gli specialisti del settore.

Nel dettaglio il master mira alla formazione di account manager e sales manager. Il primo è il responsabile della gestione dei clienti chiave dell‘azienda, il tramite tra i clienti e il team di vendita e servizio agli stessi. Il sales manager è invece il responsabile dell’analisi dei mercati, della domanda, della pianificazione delle vendite e della gestione delle forze di vendita.


Due figure apicali senza cui nessuna azienda può raggiungere al meglio i propri obiettivi. Il master in Account e Sales management, Tecniche di gestione e negoziazione applicate alle vendite nasce dalla collaborazione fra Almed, Alta Scuola in media, comunicazione e spettacolo, e Centrimark, Centro di Ricerca di Marketing, con la collaborazione appunto di Blogo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail