Istat: inflazione stabile (-0,1%) a luglio

L'inflazione acquisita per il 2015 è pari a +0,1%, in calo dal 0,2% di giugno.+0,2% su base annua.

Inflazione lugliom2015 istat

L'Istat conferma i dati preliminari sull'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività che luglio, al lordo dei tabacchi, cala dello 0,1% su base mensile e, come a giugno, aumenta dello 0,2% sui dodici mesi. La stabilità dell'inflazione spiega l'Istituto nazionale di statistica va letta come sintesi delle diverse dinamiche relative alla varie tipologie di prodotto.

L'attenuazione del calo tendenziale dei prezzi degli Energetici regolamentati (-1,1%, dal -3,6% di giugno) è compensata dall'accelerazione della crescita tendenziale dei prezzi di alcuni tipi di servizi il che bilancia la spinta al ribasso dei prezzi degli Energetici non regolamentati (-8,7%, dal -7,2% di giugno ) e degli Alimentari non lavorati (+1,7%, da +2,1% precedente).

Esclusi gli alimentari non lavorati e i beni energetici, l'inflazione di fondo sale allo 0,8%, dal +0,6% a giugno. Resta invece stabile l'inflazione al netto dei soli beni energetici (+0,8%). L'arretramento su base congiunturale dell'inflazione a luglio è imputabile soprattutto ai ribassi dei prezzi della Frutta fresca (-8,1%) e dei Vegetali freschi (-7,2%), per fattori di natura stagionale, e degli Energetici regolamentati (-0,5%) e non regolamentati (-0,8%). La diminuzione è contenuta dal rialzo dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (+1,9%), pure influenzati da fattori stagionali.

In questo quadro l'inflazione acquisita per il 2015 è pari a +0,1%, in calo dal 0,2% di giugno. Rispetto a luglio 2014, i prezzi dei beni fanno registrare una flessione rispetto a maggio e a giugno dello 0,3%, mentre il tasso di crescita dei prezzi dei servizi è salito allo 0,8%, dal +0,7% di giugno.

I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona (il carrello della spesa) sempre a giugno 2015, calano dello 0,9% su base mensile ma crescono dello 0,7% su base annua, dal +0,8% di giugno. I prezzi dei prodotti ad alta frequenza di acquisto sono scesi dello 0,5% mensile e dello 0,1% annuo, dal +0,2% di giugno.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail