Mutui a tasso zero per aziende agricole

mutuo tasso zero agricoltura

Mutui a tasso zero per le piccole e medie imprese (pmi) che subentrano alla guida di una azienda agricola. Il progetto è allo studio dell'esecutivo che sta mettendo a punto un decreto.

Requisiti. Le pmi in questione dovranno essere amministrate e condotte da una persona di età compresa tra i 18 e i 39 anni. Nel caso di società queste dovranno essere composte, per oltre la metà numerica dei soci e delle quote di partecipazione, da giovani imprenditori agricoli di età compresa tra i 18 e i 40 anni non compiuti, in possesso della qualifica di imprenditore agricolo professionale o di coltivatore diretto.

I beneficiari dei mutui dovranno esercitare soltanto l’attività agricola secondo la disciplina dell’articolo 2135 del codice civile da almeno due anni dalla data di presentazione della domanda di mutuo agevolato. Così secondo lo schema del decreto del governo, anticipato da ItaliaOggi, concertato dal ministero dell’economia e da quello delle politiche agricole che contiene misure in favore dello sviluppo dell’imprenditorialità in agricoltura e del ricambio generazionale.

Caratteristiche mutuo agevolato. Per subentrare a capo dell’azienda agricola verranno concessi mutui agevolati, a tasso zero, della durata minima di 5 anni e massima di 10 anni, compreso il periodo di preammortamento, per un importo non eccedente il 75% delle spese ammissibili. Per il comparto della produzione agricola primaria il mutuo agevolato ha una durata (periodo di preammortamento compreso) che non va oltre i 15 anni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail