Cassa integrazione: a luglio -27% su anno. Renzi: finalmente si cambia

Cassa integrazione dati inps

Aggiornamento ore 15:00. Il premier Matteo Renzi non commenta le previsioni di Moody's sulla bassa crescita dell'Italia anche nel 2016, ma lo fa per quelli dell'Inps sul calo della cig, con un tweet:


A luglio 2015, secondo in dati Inps, sono state autorizzate 52,4 milioni di ore di cassa integrazione guadagni (cig), per un calo del 26,9% rispetto a luglio dell'anno scorso (quando le le ore autorizzate erano state pari a 71,7 milioni) e del 9,8% sul precedente mese di

I dati destagionalizzati diffusi dall'Istituto nazionale di previdenza calcolati per le sole componenti ordinaria e straordinaria, a luglio mostrano rispetto al mese precedente una variazione congiunturale pari a -8,7%.

Più in dettaglio a luglio di quest'anno le ore autorizzate di cassa integrazione ordinaria (cigo) sono state 16,4 milioni in calo dai 20,2 milioni dello stesso mese del 2014. La diminuzione tendenziale registrata è dunque pari al 19,0%, così divisa:-16,8% nel settore industria e al 24,2% nel settore edilizia.

Per quanto riguarda la cassa integrazione straordinaria (cigs) a luglio 2015 il numero di ore autorizzate è stato pari a 28,4 milioni, con una flessione del 32,6% su luglio del 2014, quando erano state autorizzate 42,2 milioni di ore di cigs.

Nel confronto con il precedente mese du giugno il calo congiunturale, a dati destagionalizzati, è stato pari a -9,8%.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail