Indice Pmi composito Eurozona sale ancora ad agosto

Pmi  eurozona agosto 2015

Ad agosto migliora a sorpresa l'attività economica nella zona euro aumenta grazie a una buona crescita dei nuovi ordinativi come conseguenza di un ulteriore taglio dei prezzi.

Fatto sta che l'indice Pmi composito, manifattura più servizi, elaborato da Markit sulla base di migliaia di interviste ai manager settore acquisti delle aziende, sale a 54,1 questo mese dal 53,9 di luglio, ben saldo sopra la soglia di 50 punti che divide la crescita dalla contrazione dell'attività economica.

Per Markit Rob Dobson, senior economist di Markit, l'indice Pmi di agosto annuncia una crescita dell'eurozona pari allo 0,4% nel terzo trimestre del 2015, un dato in linea con le stime di Reuters raccolte con un sondaggio della settimana scorsa.

Un sondaggio di Reuters parlava di una frenata del composite index dell'area euro a 53,8. La lettura preliminare dell'indice diffusa oggi continua la serie positiva, sopra i 50 punti, da metà del 2013.

D'altra parte prosegue anche, come accennato, la discesa dei prezzi di produzione. Contro il rischio deflazione la Banca centrale europea ha messo in campo da marzo una politica monetaria super espansiva, il quantitative easing, per riportare l'inflazione, oggi appena sopra lo zero, vicino al 2%.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail