Imu terreni agricoli: pagamento acconto entro 30 ottobre

imu terreni

Si allargano i tempi per il pagamento dell’acconto Imu di giugno sui terreni agricoli così come era accaduto per il saldo Imu 2014. L’estensione è necessaria visto il caos normativo derivante dalla revisione dell’esenzione dall’imposta municipale unica per i terreni agricoli situati nei comuni montani e parzialmente montani.

Con la conversione in legge del DL Enti locali (numero 78 del 2015) i titolari di terreni agricoli che non beneficiano dell’esenzione dall’imposta municipale in base alle nuove regole, possono pagare l’acconto Imu, in scadenza il 16 giugno scorso, entro il 30 ottobre 2015 senza sanzioni e interessi.

Non trattandosi di una proroga della scadenza vera e propria, ma di un’estensione del termine per effettuare i pagamenti, la nuova data per il versamento non produce effetti sulla decorrenza dei termini per il ravvedimento operoso.


Il dl sull’Imu agricola (4/2015) ha anche apportato delle modifiche sul trattamento fiscale dei terreni agricoli per il 2015 riconoscendo l’esenzione per tutti i terreni che si trovano nei comuni montani, agricoli e incolti, e limitando il beneficio ai coltivatori diretti e agli imprenditori agricoli dei comuni parzialmente montani individuati dall’Istituto nazionale di statistica (Istat) che li ha inseriti in un elenco.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail