Crisi Grecia: chi ci guadagna in Europa

crisi grecia chi ci guadagna

Il Belgio con la crisi della Grecia ha "guadagnato" 12 miliardi di euro. Dal 2010 a oggi tale cifra è stata incassata da Bruxelles grazie ai cambi di interessi del proprio debito pubblico. Una somma che corrisponde alla differenza tra gli interessi passivi realmente pagati dal Belgio e la stima del loro ammontare se non ci fosse stata la crisi ellenica.

Al quotidiano La Libre, Eric Dor, direttore degli studi economici presso l’Università di Lille, dice

“che se non ci fosse stata la crisi del debito dei paesi periferici della zona euro, i tassi sarebbero ritornati al loro livello normale, ovvero quello registrato prima della crisi finanziaria del 2007”.


Anche la Germania, secondo i calcoli dell’istituto tedesco Leibniz Ihw ha realizzato 100 miliardi di euro di risparmi di bilancio a partire dall'inizio della crisi greca nel 2010, oltre il l 3% del suo Pil, sfruttando le notizie negative sulla situazione economica e politica di Atene,


Intanto il Belgio ha collocato, per la prima volta nella sua storia, un titolo di Stato con scadenza a 100 anni per un’offerta totale di titoli da 50 milioni di euro, con cedola al 2,50% e scadenza 9 settembre 2115. L'emissione fa parte del programma Euro Medio Term Notes. La vita media esidua media del debito pubblico del Belgio è sui 7,75 anni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: