Le nuove professioni emergenti online più richieste

Esaminiamo alcune delle figure professionali più richieste del momento.

Professioni emergenti online

Il web offre mille risorse e mille opportunità, abbatte frontiere spazio-temporali e in molte circostanze ci semplifica la vita i ogni giorno. Anche il mondo del lavoro ormai è sempre più condizionato dal web e chi è alla ricerca di un impiego si ritrova spesso ad avere a che fare con annunci che parlano di specialisti con strani nomi in inglese. Questo perché Internet da una parte illude che tutti possano fare tutto, dall'altra, invece, richiede delle figure professionali altamente specializzate.

Della definizione e l'analisi delle professioni per il web si occupa l'Associazione Internazionale per la Professionalità nel Web (IWA), che ha anche una sezione italiana.
Tralasciando alcuni dei lavori più gettonati e ormai quasi inflazionati che vanno dal SEO al web content editor, dal community manager al digital PR, concentriamoci invece su delle figure un po' meno diffuse nell'offerta, ma molto richieste dalla domanda e verso le quali è dunque più conveniente indirizzarsi per trovare lavoro.

Online store manager - Si tratta della figura professionale che si occupa del conto economico di un negozio online, dell'assortimento, le attività di merchandising e delle promozioni in-store. Gestisce un sito e-commerce dal punto di vista commerciale e operativo e deve avere competenze attinenti al web marketing. L'e-commerce specialisti invece è colui che si occupa di realizzare piattaforme web attraverso le quali vendere prodotti.

Web accessibility expert - Si occupa di assicurare che i servizi web vengano realizzati nel pieno rispetto delle norme in tema di accessibilità. Solitamente affianca il team preposto allo sviluppo delle interfacce, delle applicazioni e dei contenuti per il web e dunque interagisce sia con gli sviluppatori e i designer sia con i creatori dei contenuti.

Data scientist - Si occupa della raccolta e l'analisi di dati relativi a diverse attività dai quali deve estrarre informazioni anche usando modelli predittivi. Deve avere una conoscenza approfondita del business e della missione dell'azienda per cui lavora e deve indicare i metodi e i modelli più efficaci per guidare le scelte strategiche aziendali.

E-learning specialist - Si occupa della creazione e gestione di Learning Object, oggetti di apprendimento. È dunque in grado di progettare e realizzare percorsi e ambienti di apprendimento online e di gestirli quando, una volta creati, essi vengono utilizzati dagli utenti.

Information architect - Si occupa dell'identificazione e rappresentazione della struttura degli elementi informativi e funzionali di un dominio in un protetto web per favorirne la reperibilità, la funzionalità e l'usabilità secondo un approccio di design che mette l'utente al centro di tutto.

Web business analyst - Si occupa dell'analisi delle necessità di business dell'azienda e deve fornire al team di sviluppo tutte le informazioni valide per produrre soluzioni web che soddisfino il committente. Deve inoltre valutare gli impatti economici e organizzativi del progetto, in modo che il cliente possa avere le idee chiare su quella che è la sostenibilità della soluzione proposta.

Web account manager - Si occupa della gestione dei clienti potenziali o già fidelizzati e ne cura la customer satisfaction. Si tratta di una professione che rientra nel settore del web and marketing accounting ed è una delle più richieste. Gestisce le trattative e le relazioni di business per favorire la vendita di prodotti e servizi via web. Può aver cominciato il suo percorso formativo anche al di fuori del web, come account and sales manager, professione per la quale esistono appositi master come quello a cui collabora Blogo come media partner insieme con Almed - Alta Scuola in media, comunicazione e spettacolo e Centrimark - Centro di Ricerca di Marketing.

  • shares
  • +1
  • Mail