Alitalia, si è dimesso l'AD Silvano Cassano

Silvano Cassano si è dimesso per "ragioni personali" dopo poco più di un anno

gettyimages-475847934.jpg

Silvano Cassano non è più l'amministratore delegato di Alitalia-Sai. Il manager emiliano ha rassegnato questa mattina le dimissioni, lasciando così l'incarico che aveva assunto il 5 settembre 2014 durante la fase conclusiva della trattativa con Etihad Airways. A comunicare la notizia ai dipendenti è stato il Presidente Luca Cordero di Montezemolo che ha anche annunciato di assumere ad interim l'incarico del dimissionario Ad. Secondo la versione dell'azienda Cassano avrebbe detto addio per "ragioni personali", ma potrebbe non essere esattamente così.

L'Agenzia Adnkronos ha riferito di una crescente tensione all'interno dell'azienda per la situazione economico-finanziaria della stessa. Nel piano che ha portato all'accordo con Etihad è previsto il pareggio di bilancio entro il 2017, un obiettivo che sembra lontanissimo alla luce dei 100 milioni di perdite nel primo trimestre di quest'anno. Per questo motivo la gestione di Cassano sarebbe stata poco apprezzata dagli azionisti.

Adesso sarà un nuovo manager a farsi carico di guidare l'azienda, probabilmente modificando la strategia attuale. Montezemolo ha annunciato che a breve verrà nominato un nuovo Ad:

“Passeremo ora alla prossima fase della nostra strategia di trasformazione del business con una nuova guida. La società darà prossimamente comunicazioni sul nuovo amministratore delegato. Nel frattempo le competenze per la gestione ordinaria del business saranno ripartite ad interim tra il Chief operations officer di Alitalia, Giancarlo Schisano, e il Chief financial officer, Duncan Naysmith, che riporteranno a me fino alla designazione del nuovo amministratore delegato”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail