Nuova cassa integrazione: cig e cigs, cosa cambia

nuova Cassa integrazione

La nuova cassa integrazione debutterà a partire dal 24 ottobre prossimo con l’applicazione alle domande di cig (cassa integrazione) e cigs (cassa integrazione straordinaria) della nuova disciplina prevista dal Jobs act.

Cosa cambia, le novità. Il termine di presentazione della richiesta di cassa integrazione è di 15 giorni dall’inizio della riduzione o sospensione dell’attività lavorativa. Il d.lgs numero 148 del 2015, attuativo della riforma del lavoro del governo Renzi, sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale di domani (SO numero 53 alla GU 222/2015) ed entrerà in vigore il 24 settembre insieme ad altri tre decreti quello 149/2015 sulle attività ispettive, il 150/2015 sui servizi al lavoro e il numero 151/2015, semplificazioni cittadini e imprese.

In sintesi le nuove regole sulla cig mirano a semplificare le procedure sugli ammortizzatori sociali attraverso una semplificazione delle procedure per l’autorizzazione della cassa integrazione ordinaria, abolendo le commissioni provinciali e l’affidamento del processo di autorizzazione esclusivamente all’Inps.

Per la cigs la semplificazione riguarda le procedure di consultazione sindacale e quella di autorizzazione: la cassa integrazione straordinaria si potrà ottenere per tutto il periodo necessario nel limite massimo di 24 mesi e i tempi di erogazione saranno accorciati a 30 giorni dopo la domanda, per richieste fatte dall‘1 novembre 2015 in poi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail