Banca Popolare di Vicenza: previsti oltre 500 esuberi?

esuberi popolare vicenza

Banca Popolare di Vicenza si preparerebbe a tagliare più di 500 posti lavoro e a chiudere oltre 100 filiali. Degli esuberi e delle chiusure degli sportelli parla l'Ansa che fornisce una indiscrezione su parte delle misure contenute nel piano industriale al 2020 della Popolare di Vicenza. Il piano verrà presentato domani dal consigliere delegato Francesco Iorio ai sindacati a mezzogiorno e alla stampa nel pomeriggio, per le 17:30.

Con questa politica di riduzione del personale Banca Popolare di Vicenza darebbe una bella accettata ai costi, si parla di esuberi per un massimo di 600 dipendenti e di 150 sportelli che spariranno, secondo quanto riferito "da fonti vicine all'operazione".

Ieri Iorio a margine dell'assemblea di Confindustria Vicenza aveva detto:

"Questa banca ha un valore e un futuro. Vado dritto per la mia strada, si farà l'aumento di capitale e anche la quotazione in Borsa Ringrazio Unicredit e Ghizzoni che ha ribadito la serenità e la tranquillità verso l'aumento di capitale della nostra banca".

Intanto il Codacons ha avviato l'azione risarcitoria collettiva per clienti e azionisti di Banca Popolare di Vicenza chiedendo alla procura di inserirsi nell'inchiesta aperta contro l'istituto di credito per presunte cessioni irregolari di azioni della banca avvenute prima della svalutazione delle stesse da parte del Consiglio d'amministrazione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail