Indice Pmi manifattura in calo in Italia e nell'Eurozona

PMI manifattura luglio 2015

L’indice Pmi manifattura dell’Italia cala di oltre un punto a settembre per portarsi a 52,7 punti dai 53,8 di agosto, toccando il livello più basso da febbraio scorso. Il consueto sondaggio mensile condotto Markit Adaci Economics sui direttori acquisti delle aziende rileva un dato inferiore alle attese degli analisti che avevano stimato sì un calo ma più contenuto a 53,4 punti.

L’indice rimane comunque ben saldo, per l’ottavo mese di fila, sopra quota 50 punti, soglia che divide la fase di espansione da quella di contrazione del ciclo economico. Nell’eurozona invece l'indice Pmi manifatturiero mostra un calo più moderato a settembre, a 52 punti, dai 52,3 di agosto, come nelle previsioni. La fase di espansione della manifattura in Eurolandia è confermata per il decimo mese di fila, ricordano da Markit Economics.

Più in dettaglio in Germania l'indice Pmi manifattura è diminuito a settembre 2015 a 52,3 da 53,3 di agosto, la prima stima era pari a 52,5 in Francia è invece cresciuto a 50,6 da 48,3 di agosto, da 50,4 della lettura preliminare, per un indice che segnala come nel paese transalpino il comparto sia uscito dalla fase di contrazione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail