La classifica dei brand di maggior valore al mondo

Al primo posto sempre Apple, i marchi tecnologici dominano le prime posizioni della classifica.

classifica brand 2015

La classifica di Interbrand dei primi cento marchi al mondo per valore economico (quella completa la potete vedere qui) conferma una volta di più lo strapotere delle aziende che si occupano di internet e/o informatica. Prima di tutto, però, come viene fatta la valutazione di questa classifica? Lo spiega a Il Sole 24 Ore Manfredi Ricca, responsabile di Interbrand per l'Italia: "Consideriamo tre aspetti: analisi finanziaria del valore economico prospettico realizzato, a questo applichiamo il ruolo che il brand ha nel generare domanda, l'ultimo passo è quello di realizzare un profilo di rischio per identificare i fattori di debolezza nei confronti della sua concorrenza".

C'è da prendere anche in considerazione il fatto che alcuni marchi, per esempio General Electric, hanno un'enorme impatto dal punto di vista economico, ma proprio per le caratteristiche del settore in cui agiscono sono in qualche modo "penalizzate"; il discorso inverso vale per aziende come Ferrari, il cui brand è fondamentale per l'azienda stessa.

E quindi, com'è questa classifica? Al primo posto per il terzo anno consecutivo si trova Apple, seguita da Google. Al terzo posto c'è però un'azienda che più tradizionale non si può: Coca Cola. Al quarto ritornano i giganti tecnologici: Microsoft, seguita da Ibm, poi Toyota, Samsung, General Electric, McDonald's e al decimo posto Amazon.

La classifica conferma anche la rinascita di Lego, che entra nella top 100 all'82esimo posto; così come quest'anno anche la Cina trova conferma del suo valore di mercato con Lenovo (100esimo posto) e Huawei (88esimo posto). Poca Italia in questa classifica: Prada si trova al 69esimo posto, mentre Gucci (che è però in mani francesi) è al 50esimo.

  • shares
  • +1
  • Mail