Bankitalia: debito pubblico in diminuzione ad agosto

Entrate in aumento di 1,2 miliardi rispetto allo stesso mese del 2014.

Bankitalia debito

Debito pubblico italiano in diminuzione ad agosto 2015. Secondo il supplemento statistico di Bankitalia, il debito delle amministrazioni pubbliche è calato di 15,5 miliardi di euro rispetto al mese precedente per attestarsi a quota 2.184,7 miliardi, il livello più basso dal febbraio scorso.

Il fabbisogno del mese, pari a 7 miliardi di euro, è stato compensato dal calo di 22,5 miliardi delle disponibilità liquide del Tesoro (pari a 73,7 miliardi alla fine di agosto) mentre l'effetto complessivo della rivalutazione dei titoli indicizzati all'inflazione, del cambio dell'euro e degli scarti di emissione è stato trascurabile.

Andando nel dettaglio, il debito delle amministrazioni centrali è calato di 14,7 miliardi su base mensile ad agosto, quello delle amministrazioni locali di 0,8 miliardi e il debito degli Enti previdenziali è rimasto in pratica invariato.

Nei primi otto mesi del 2015, il debito delle amministrazioni pubbliche è salito comunque di 48,8 miliardi, il fabbisogno complessivo è stato pari a 24,9 miliardi e le disponibilità liquide del Tesoro sono cresciute di 27,3 miliardi.

Per quanto riguarda le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio statale queste sono aumentate ad agosto a 33,7 miliardi, +1,2 miliardi rispetto allo stesso mese del 2014. Nei periodo gennaio-agosto 2015, le entrate sono state in tutto pari a 258,7 miliardi, lo 0,8% in più nel confronto con quelle relative allo stesso periodo del 2014.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail