Startup digitali: Comparyson, che cos'è e come funziona

Dodici domande al fondatore e CEO di Comparyson.

Continuiamo il nostro viaggio nel mondo delle startup digitali attingendo nuovamente all'incubatore Techno Science Park San Marino - Italia. Dopo avervi raccontato per filo e per segno di Funny Gain, oggi parliamo di Comparyson attraverso le dieci domande "canoniche" più due specifiche alle quali ci risponde il fondatore e CEO Enrico Zanotti.

1) Come è nata la vostra startup e di che cosa si tratta?

"Non solo una vera e propria social app, ma anche un innovativo marketing tool: questo è Comparyson, che permette agli utenti, sia persone fisiche sia aziende, di confrontare qualsiasi cosa e qualsiasi argomento. La filosofia è quella di comparare foto, immagini, video, testi, prodotti e servizi, creando così dei veri e propri contest, sondaggi e pubblicità attiva. Comparyson, infatti, è il primo strumento che contemporaneamente consente di fare ricerche di mercato e pubblicità attiva, coinvolgendo maggiormente gli utenti, nonché clienti o potenziali tali, che grazie alla forza del concetto di comparazione, possono scegliere ciò che preferiscono. L’idea è nata da un’intuizione, da un flash: una bacheca dove le persone votavano il più forte calciatore di tutti i tempi e avevano a disposizione due scelte, Maradona o Pelè. Ogni giorno basiamo le nostre scelte di vita sulla comparazione e dunque 'perché non creare un contenitore ad hoc e soprattutto smart?' Comparyson nasce dall’unione di due concetti chiave: il primo è l’istinto naturale di scegliere e di comparare; il secondo è il mondo delle app, dei social network e marketing"

2) Qual è il vostro target di riferimento?

"Comparyson, essendo un multi-sided business model, ha due target di riferimento:
- acquisire users creando un grande bacino di utenza raccogliendo i pareri, i gusti e le scelte di milioni di persone;
- raggiungere tutte quelle aziende e attività commerciali che, capendo le potenzialità del nostro servizio, possono pubblicizzarsi attivamente facendo anche indagini di mercato in maniera intuitiva e smart per la prima volta. Il tutto coinvolgendo direttamente il proprio cliente che si sentirà così coccolato e valorizzato.
A livello territoriale il target prefissato è l’Italia ma l’ottica nel medio termine è senz’altro espandere il servizio world wide"

3) Quali sono i vostri obiettivi nel breve e nel lungo periodo?

"Nel breve periodo puntiamo ad aumentare il numero di utenti iscritti a Comparyson e il numero di aziende che si possono pubblicizzare attraverso la nostra App. Inoltre con grande soddisfazione in anteprima possiamo anticipare che a brevissimo presenteremo sul mercato un servizio esclusivo per aziende, negozi, ristoranti ed hotel. Infatti, grazie anche all’esperienza americana con Mind the Bridge in Silicon Valley (borsa di studio vinta come la startup più meritevole di San Marino), nei prossimi mesi completeremo un nuovo entusiasmante progetto: Comparyson Business. Questa soluzione cambierà l’esperienza del cliente e del potenziale utente all’intern'o di negozi, attività commerciali ed eventi, dando così alle aziende un innovativo strumento per il marketing incredibilmente unico, originale e immediato. Tra qualche anno ci piacerebbe vedere la nostra startup con la bandiera sammarinese sventolare alta nel mondo. Sicuramente l’America è la nostra priorità in futuro per lo sviluppo e l’espansione di Comparyson. Mi auguro che Comparyson possa spiccare il volo e diventare a livello mondiale un tool utile per tutti gli utenti. Il nostro obiettivo è quello di espanderci il più possibile e “rivoluzionare” il modo di fare pubblicità, contest e perché no, anche aumentare la produttività all’interno delle aziende, il tutto semplicemente con un’App: Comparyson!"

4) In quanti siete a portarla avanti?

"Il team è in evoluzione continua e si sta sempre più strutturando. Infatti inizialmente la startup era formata solo da me, amministratore unico e fondatore, aiutato dalla famiglia. Poi andando avanti nei mesi e capendo che Comparyson piaceva a molti, soprattutto per il suo enorme potenziale, siamo riusciti a trovare ottimi sviluppatori (tuttora impegnati nella creazione del nuovo progetto 'Comparyson Business'), ottime collaborazioni all’interno dell’Incubatore Techno Science Park San Marino-Italia di cui facciamo parte e un team commerciale che si sta occupando di testare la risposta del mercato al nostro servizio"

5) Come vi finanziate?

"Inizialmente gli investimenti sono stati fatti in buona parte da me, che sono il fondatore, e in seguito siamo stati aiutati economicamente dalla Repubblica di San Marino, grazie alla legge per l’imprenditoria giovanile. In questo momento gli obiettivi sono due:
- aumentare il fatturato e proporre il nostro servizio alle aziende, in attesa dello strumento Business;
- trovare un investitore che possa credere nel potenziale di questa startup"

6) Quali difficoltà burocratiche avete incontrato?

"Le maggiori difficoltà burocratiche le abbiamo trovate soprattutto all’inizio, perché non sempre è facile far capire e parlare di innovazione in un periodo storico di grandi rivoluzioni tecnologiche. Siamo in un paese che sta cercando di migliorare e stare al passo con i tempi e pian piano ci stiamo riuscendo. Ciò non toglie che la burocrazia in generale sia a volte lenta e macchinosa. Questo purtroppo rallenta poi tutto il sistema. Basterebbe prendere come modello i paesi più virtuosi (Svizzera e Usa per esempio) e trarne spunto"

7) Tra l'idea iniziale e la sua realizzazione concreta quanto tempo è passato e qual è stato il passaggio più complicato?

"L’idea è nata in primavera del 2013 e dopo tante riflessioni, ragionamenti e aspettando la conclusione del percorso universitario, abbiamo deciso di intraprendere questa nuova avventura fondando la Comparyson S.r.l. il 1 maggio 2014. Effettivamente però siamo sul mercato con la nostra web app e mobile app da inizio 2015. Il passaggio più complicato è stato senza dubbio il momento in cui dovevamo trovare i primi fondi che potessero concretizzare la nostra idea. Il pitch alla commissione dell’imprenditoria giovanile è stato sicuramente un passo molto importante. Ora speriamo, essendo cresciuti, di poter replicare questa esperienza con un fondo d’investimento che ci possa consentire di fare lo step successivo: espanderci e crescere in maniera esponenziale"

8) Come è organizzato il vostro lavoro?

"Il nostro lavoro è organizzato seguendo le diverse priorità, opportunità e problemi che possono capitare quotidianamente. Abbiamo un team di sviluppo che giornalmente si dedica alla manutenzione e alla creazione di nuove features delle nostre App e Web App, oltre che allo sviluppo del nostro entusiasmante nuovo progetto Comparyson Business. Abbiamo una squadra commerciale che si occupa di trovare sempre nuovi clienti e nuove sfide. Io mi occupo principalmente della parte marketing seguendo a 360° tutti i vari aspetti aziendali"

9) Quali potenzialità di ulteriori sviluppi ci sono?

"Le potenzialità del servizio offerto sono enormi. Essendo un’app stile Instagram ma basata sul concetto della comparazione, ogni utente può creare la propria comparyson per sapere e conoscere le opinioni e pareri degli amici e della community. Allo stesso modo le aziende possono fare altrettanto. Non essendoci un vero e proprio target di riferimento, la nostra soluzione può essere utilizzata a 360° da chiunque, sia utente persona fisica (che la usa come passatempo), che giuridica (che la utilizza come strumento di marketing). A proposito di sviluppi futuri, come già accennato in precedenza, stiamo lavorando su un nuovo entusiasmante progetto, Comparyson Business, che vedrà la luce a dicembre. Si tratta di offrire a negozi, aziende, locali, ristoranti e alberghi, uno strumento innovativo, originale ed elegante che possa offrire al consumatore finale un’esperienza indimenticabile all’interno dell’attività commerciale o del punto vendita, rendendo il cliente protagonista"

10) Quali sono gli strumenti indispensabili per portare avanti il vostro progetto?

"Senza alcuna ombra di dubbio la prima cosa a cui teniamo in particolar modo è la persona. Senza feeling reciproco, collaborazione e condivisione non si va da nessuna parte. Tutti i nostri collaboratori sia interni che esterni vengono valutati per le loro capacità tecniche ma soprattutto come persone prima di entrare in Comparyson. Non a caso stiamo lavorando sempre più a stretto contatto con la startup Funny Gain che ha un team davvero eccezionale e integreremo le nostre app e proveremo anche a partecipare assieme al casting per Shark Tank. Parlando di strumenti veri e propri, stiamo utilizzando tantissimo Facebook, il nostro Blog e i vari social anche meno conosciuti come Stumble per farci conoscere. Google e Facebook Analytics e Appenie per quanto riguardo il monitoraggio dei dati"

E ora passiamo alle domande specifiche su Comparyson:

- Come è garantita l'autenticità dei commenti e dei voti dei vostri utenti?

"Semplice, per votare o commentare una comparyson ci si deve prima registrare. Nel momento in cui avviene la registrazione, ogni utente potrà votare solo una volta ogni comparyson e non potrà cambiare il proprio voto. Ciò consente di poter utilizzare Comparyson anche come strumento di televoto per tutti i tipi di contest. Non a caso quando abbiamo creato le comparyson su eventi e reality (Isola dei famosi, Grande Fratello, Il Festival di San Remo, Amici, X Factor) la community di Comparyson ha sempre 'indovinato' i primi tre classificati. Questo per dire che il campione dei voti raccolti anche se minimo, è sempre stato veritiero, rispecchiando la realtà"

- L'idea di base somiglia a quella del primo esperimento di Mark Zuckerberg, Harvard Face Mash. È giusto o è solo un'impressione?

"Sì, diciamo che questa cosa l’ho scoperta dopo che mi era venuta in mente l’idea di creare Comparyson. Sostanzialmente il concetto è parzialmente simile. La cosa bella di Comparyson però è che si possono creare comparazioni di qualunque genere, dallo sport alla cucina, dalla moda ai viaggi, dalle auto ai selfie… insomma un Instagram per le comparazioni. Inoltre ci sono tante caratteristiche interessanti che rendono unico Comparyson, come per esempio il timer (che è modulabile da un'ora per contest veloci a un mese per sondaggi più lunghi) per ogni comparyson, oppure il tasto scopri, col quale si può direttamente acquistare il prodotto visto e scelto nella comparazione premium, nell’attesa di Comparyson Business"

  • shares
  • +1
  • Mail