Confindustria, crisi: la manifattura risale lentamente la china

CsC: l'industria recupera ma "con un passo ancora lento e assai disomogeneo tra i suoi comparti".

Confindustria manifattura

Confindustria, nel giorno in cui l'Istat rivede al rialzo le previsioni sulla crescita dell'Italia, spiega che l'articolato settore manifatturiero del Belpaese sta risalendo lentamente la china. Nei suoi "Scenari industriali" l'associazione degli imprenditori spiega che l'industria manifatturiera ha finalmente cominciato "a risalire la china" ma

"con un passo ancora lento e assai disomogeneo tra i suoi comparti".

Secondo il report del Centro Studi di Confindustria (CsC) non si può comunque parlare di una falsa partenza, dopo tutte le volte in cui si è gridato alla ripresa e poi si sono dovuti fare i conti con la realtà, questa volta la strada maestra per uscire dalla crisi è stata imboccata davvero.

Per Confindustria infatti:

"Le prospettive rilevate dai dati e garantite dalle condizioni internazionali favorevoli e dalla politica di bilancio non più restrittiva sono di consolidamento e progressiva diffusione del recupero".

E vediamo questi dati: la produzione manifatturiera è cresciuta del 2,3% da settembre 2014 ad agosto 2015, con un gap rispetto al picco pre-crisi che rimane ancora del -24,4%. La ripresa dell'industria ha conosciuto velocità diverse, di fronte a un dato medio del +2,3%, le variazioni della produzione vanno oggi dal +70% dei motoveicoli, al +15% di farmaceutica, bevande, abbigliamento, macchinari e attrezzature, fino al +10% del mobili. Ancora in calo nel'ordine del 3-4% il legno, prodotti in metallo, pelletteria e calzature.

"I vuoti scavati dalle due recessioni sono altrettanto differenziati nei confronti del picco pre-crisi"

Vuoti:

"irrecuperabili e corrispondenti a distruzione di capacità"

si legge negli Scenari industriali di Confindustria che ricorda come l'Italia sia ancora, nonostante le due recessioni, l'ottava potenza mondiale manifatturiera.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail