Germania, produzione industriale in crisi: cala dell'1,1% a settembre

produzione industriale germania

La produzione industriale tedesca cala a sorpresa a settembre 2015, una flessione inaspettata per la locomotiva d'Europa, le cui cause vanno ricercate nel rallentamento dell'economia della Cina e dei mercati emergenti secondo il ministero dell'Economia.


"A seguito di una buona prestazione durante la prima metà dell'anno, l'industria tedesca si trova ad affrontare venti contrari, in particolare a seguito del rallentamento in atto in alcuni mercati emergenti più grandi"

si legge in una nota del ministero. L'indice della produzione industriale della Germania, secondo l'Ufficio di Statistica Destatis, ha fatto registrare un ribasso dell'1,1% dopo il -0,6% di agosto (rivisto da -1,2%) contro attese che prospettavano un aumento dello 0,5%.

Il ministero dell'industria tedesco ha commentato il dato parlando di una "fase di debolezza temporanea" che però dura da due mesi consecutivi e che porta l'indice della produzione dell'industria al peggior dato da più di un anno, dato che ha risentito soprattutto del calo (-3,2% congiunturale) nel settore dei beni di consumo.

Su base tendenziale la produzione industriale teutonica è cresciuta appena dello 0,2% a settembre e l'output del settore manifatturiero è diminuito dell'1,4% mensile, mentre quello delle costruzioni è sceso dello 0,9%; in crescita l'energia, salita dello 0,3%, sempre sul mese precedente.


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail