Benzina: in arrivo nuovi aumenti nel 2006?

petrolio_brent_scorte

Ci aspettano nuovi aumenti della benzina nel 2006?

L' annuncio del presidente Mahmud Ahmadinejad che l'Iran é riuscito a produrre uranio arricchito oltre la soglia del 3,5% entrando così nel "Nuclear Club" ha provocato scompiglio sul mercato dell'oro nero.

La notizia insieme alle altre poco rassicuranti provenienti dalla Nigeria (altro grande produttore) ha fatto volare il future sul Brent di Londra sui 70$ al barile (nuovo record dallo scorso agosto) ed il Wti di New York a 69,45$ (record dal settembre scorso dopo Katerina).

Una nota di Adnkronos comunica che nel 2006 il consumo mondiale di petrolio arrivera' a quota 85,1 milioni di barili al giorno, registrando un balzo in avanti dell'1,8% in piu' del 2004. A trainare la domanda il gigante Cina (+5,5%) ma anche il Medio Oriente (+5,2%) e la Russia con i suoi ex satelliti (+3,5). La previsione e' contenuta nel Bollettino mensile dell'Agenzia Internazionale dell'energia diffuso oggi.

Per adesso la domanda globale e' stimata in calo da 1,49 a 1,49 milioni di barili ma l'Agenzia di Parigi non esclude un aumento della domanda di 1,6 milioni di barili al giorno nel secondo trimestre per effetto di una ripresa dell'attivita' di raffinazione. Nel 2004 la domanda di petrolio si e' attestata a 82,5 milioni di barili al giorno, saliti a 83,6 nel 2005. Nel primo trimestre di quest'anno, il fabbisogno e' stato di 85,2 milioni di barili al giorno ma nel secondo e nel terzo trimestre i consumi dovrebbero scendere rispettivamente a 83,7 e 84,8 milioni di barili per poi tornare a crescere a 86,5 nell'ultimo trimestre.

E con l'aumento della domanda mondiale di petrolio senza gli interventi sulle accise di sicuro ci saranno nuovi aumenti!

Un appunto: gli scenari futuri sul fronte energetico-ambientale intanto continuano a peggiorare.

  • shares
  • +1
  • Mail