Renzi: Taglio Ires nel 2017, Forestale entra nei Carabinieri dal 2016

Il taglio dell'Ires per le imprese slitta al 2017.

"Il governo proporrà nel prosieguo della legge stabilità di spostare, come già inizialmente previsto, al 2017 la diminuzione dell'Iresma impiegheremo 2 miliardi di euro per dare una risposta ai professionisti della sicurezza e dell’educazione. Un miliardo in sicurezza, uno nell’identità culturale”

ha detto il premier Matteo Renzi in Campidoglio durante l’evento “Italia, Europa: una risposta al terrore”. A dirla tutta Renzi avrebbe voluto un taglio dell'Ires almeno parziale a partire dal primo gennaio 2016 ma i fondi a disposizione per la legge finanziaria non lo permettono.

Il presidente del consiglio è poi tornato sul tema della sicurezza dopo gli attentanti di Parigi del 13 novembre scorso. Renzi ha parlato di un investimento di 150 milioni di euro sulla cyber security, di 50 milioni per la strumentazione di carabinieri, polizia e Gdf e dell'estensione del bonus 80 euro per quanti lavorano con le forze dell'ordine:

"Un miliardo per la sicurezza sarà impiegato su quattro linee guida: il primo, un investimento di 150 milioni di euro sulla cybersecurity; nel rispetto della privacy possiamo e dobbiamo fare di più per integrare le banche dati, valorizzare gli strumenti innovativi e controllare eventuali sospetti. La misura numero due riguarda l'estensione del bonus 80 euro per tutte le donne e gli uomini che lavorano con le forze dell'ordine, a chi sta sulla strada. Terza misura un investimento di 50 milioni di euro per la strumentazione delle forze dell'ordine, a fronte però di un processo di chiarezza e di riorganizzazione. Ad oggi le forze di polizia sono troppe, devono diventare 4 entro l’anno, la forestale entrerà nei Carabinieri”

Inoltre si fa largo l'ipotesi di un decreto salva-banche nella finanziaria 2016 con il decreto legge sulle banche, approvato domenica scorsa che potrebbe "almeno in parte" essere inserito nella legge di stabilità secondo fonti parlamentati citate dall'Ansa, con "norme di corredo" al dl salva banche di defiscalizzazione a favore dei piccoli istituti.

Renzi ha poi annunciato la novità del bonus di 500 euro per i 18enni da investire in cultura:

"una misura già prevista per i professori (...) una carta bonus da investire in teatri, musei, concerti e cultura che diventa simbolicamente il modo con il quale lo Stato carica i ragazzi della responsabilità di essere protagonisti e coeredi del più grande patrimonio culturale"

Inoltre altri cinquanta milioni di euro andranno alle borse di studio:

"chi è meritevole di studiare non può essere fermato per questioni di reddito, anche questo un pezzo della risposta al terrore"

ha detto ancora Renzi.

Forestale nei carabinieri

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail