Inflazione in calo a novembre, sale il carrello della spesa

inflazione in calo novembre

Inflazione in frenata a novembre 2015 dello 0,1% su base annua, per una riduzione di due decimi di punto percentuale rispetto a ottobre (+0,3%), mentre su base mensile l'indice dei prezzi al consumo scende dello 0,4%. L'Istat con le stime provvisorie diffuse oggi spiega che il rallentamento tendenziale è ascrivibile in larga parte ai servizi ricettivi e di ristorazione e agli alimentari non lavorati.

Tali andamenti sono compensati in parte dalla più leggera flessione dei prezzi degli energetici non regolamentati, con i carburanti per gli autoveicoli che ad esempio fanno segnare a novembre un -11,2%, dal -12,7% del precedente mese di ottobre.

Anche il calo dei prezzi su base congiunturale è dato soprattutto dalla diminuzione dei prezzi dei servizi ricettivi e di ristorazione (-2,5%), seguito dalla flessione di quelli relativi ai trasporti (-1,2%); questi cali sono in parte mitigati dagli aumenti su base mensile dei prezzi degli alimentari non lavorati (+0,7%).

La cosiddetta inflazione di fondo, cioè netto degli alimentari non lavorati e dei beni energetici, cala invece a +0,6%, dal +0,8 di ottobre. In questo quadro l'inflazione acquisita per il 2015 resta stabile a +0,1%. Ad aumentare a novembre sono i prezzi del cosiddetto carrello della spesa (beni alimentari, per la cura della casa e della persona) in salita dello 0,3% sul mese precedente e dell'1,3% su base annua (dal +1,5% di ottobre).

  • shares
  • +1
  • Mail