Casa: canoni d'affitto in aumento, le città dove si paga di più

Canoni di affitto in aumento 2015

I canoni d'affitto in Italia sono tornati a crescere nel 2015, dell'+1,7%, dopo 5 anni di continui cali. A fornire il dato è Solo Affitti, con un'analisi condotta con il supporto scientifico di Nomisma. A trainare l'aumento degli affitti sono le case con quattro e tre locali, perché secondo l'indagine sono sempre di più le famiglie che prendono in affitto una casa come abitazione principale (il 60%).

Dal 2010 al 2014 i canoni d'affitto erano diminuiti del 12,5%, quest'anno registriamo una ripartenza con prospettive migliori per il mercato. Le abitudini degli italiani stanno cambiando e la locazione diventa sempre più una scelta permanente. Molte famiglie, infatti, prendono casa in affitto come abitazione principale, anche per ragioni economiche, orientandosi su ambienti più ampi e confortevoli per i loro bambini

dice il presidente di Solo Affitti Silvia Spronelli.

Per prendere in affitto un appartamento in Italia servono in media 516 euro, 558 euro se l'appartamento è ammobiliato e 572 euro se ha il box auto. Ma dove si paga di più per affittare casa? Milano anche nel 2015 risulta la città più cara per gli affitti, per un canone medio mensile di 916 euro, al secondo posto Roma (809 euro). Seguono Firenze (645 euro), Bologna (568 euro), Venezia (566 euro) e Napoli (546 euro).

Affittare un appartamento è invece di gran lunga più accessibile a Potenza (379 euro), Campobasso (381 euro), Perugia (396 euro) e Catanzaro (399 euro).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail