Pensioni ed esodati: cosa cambia con la Legge di Stabilità

pensione anticipata 2016

La flessibilità in uscita in tema di pensioni com'è noto non ha trovato spazio nella Legge di Stabilità 2016. Tuttavia qualche novità in materia previdenziale c'è e ora che la manovra è in dirittura d'arrivo per l'approvazione finale si può dire cosa è cambiato.

La Legge di Stabilità viene incontro ad alcune categorie di lavoratori vicine al pensionamento in condizioni di disoccupazione con misure di salvaguardia per una quota residua di esodati, circa 26mila persone con l’estensione fino al 6 gennaio 2017 del termine per maturare i requisiti pensionistici previsti prima dell’entrata in vigore della riforma pensionistica Fornero.

Inoltre con la legge finanziaria 2016 sono previste agevolazioni per le donne che vogliono lasciare il lavoro prima, con 35 anni di contributi, a fronte di una decurtazione del trattamento pensionistico, misura che va sotto il nome di "opzione donna".

Si tratta di un regime sperimentale che permette alle donne con i requisiti previsti per accedere alla pensione anticipata: devono avere 35 anni di contributi e aver raggiunto i requisiti anagrafici di legge, 58 anni e 3 mesi per le lavoratrici dipendenti e 57 e 3 mesi per le autonome. L’assegno pensionistico subirà una decurtazione (le prime stime parlavano del 30%), sarà calcolato esclusivamente con il metodo contributivo.

E ancora per favorire il ricambio generazionale verrà usata la leva del part-time per i lavoratori vicini al pensionamento. In ogni caso non è stato modificato l'assetto del sistema pensionistico della riforma Forneo e le misure di cui si parla sono finanziate nell'ambito del sistema previdenziale esistente, estendendo anche l'intervento sull'indicizzazione delle pensioni fatto nel 2013.

A propositi di indicizzazione della pensioni, la Legge di Stabilità introduce un principio: se per un dato anno si ha un tasso d'inflazione negativo, le prestazioni previdenziali e assistenziali in sede di adeguamento non potranno subire riduzioni l'anno seguente.

Infine le novità sulla no-tax area che per i pensionati viene innalzata già 2016: per gli over 75 la soglia sale da 7.750 euro a 8.000 euro, per gli under 75 anni la soglia aumenta da 7.500 a 7.750 euro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail