Alberghi: nel 2015 presenze +3,6%, ma occupazione -0,7%

  alberghi 2015

Le presenze negli alberghi italiani nel 2015 sono aumentate del 3,6% rispetto all'anno precedente. A fornire il dato è Federalberghi che spiega come i pernottamenti degli italiani siano cresciuti del 3,2% e quelli degli stranieri abbiano fatto segnare nei 12 mesi appena passati una crescita del 4,1%.

Per parlare di vera e propria inversione del trend rispetto agli anni più acuti della crisi è però ancora presto, almeno a giudicare dell'incertezza che pesa ancora sull'occupazione nel settore turistico-alberghiero. Nel 2015 i lavoratori impiegati negli hotel sono diminuiti dello 0,7%, sintesi di un +0,3% per i dipendenti a tempo indeterminato e un -1,7% per quelli tempo determinato.

Per recuperare quanto si è perso ci vorrà "almeno un lustro" di risultati con segno più, commenta il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca.

"Il 2015 sarà probabilmente ricordato come l'anno della riscoperta dell'Italia da parte degli italiani, in quanto i nostri connazionali non hanno perso la voglia di viaggiare e lo hanno fatto scoprendo o riscoprendo le tante ricchezze di cui la nazione dispone, senza dimenticare l'incredibile successo dell'Expo di Milano"

conclude Bocca.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail