Le case vecchie gonfiano le bollette

bolletta casa vecchia

Le case italiane italiane vecchie, in cattive condizioni per "ragioni anagrafiche", fanno gonfiare la bolletta energetica secondo un'analisi di Confartigianato. Parliamo di qualcosa come un quinto delle abitazioni del Belpaese.

In tutto 2.051.808 edifici residenziali (il 16,8% del totale) sono in mediocre e pessimo stato di conservazione, percentuale che arriva al 21,1% per gli immobili costruiti prima del 1981 e scende al 4,7% per gli edifici sorti il 1981 e il 2011.

Confartigianato sottolinea che le cattive condizioni delle case in primo luogo possono mettere a rischio la sicurezza dei cittadini ma contribuiscono anche a far aumentare la bolletta energetica (luce e gas) delle abitazioni. Il settore residenziale determina infatti il 28,8% dei consumi finali di energia, più dei trasporti su strada (27,7%) e dell'industria (22,7%).

Ora, con i bonus fiscali per ristrutturazioni e risparmio energetico previsti dalla legge di Stabilità 2016, spiega Confartigianato, sarà possibile intervenire sfruttando gli incentivi fiscali che secondo la confederazione nazionale degli artigiani, sarebbe "indispensabile" rendere "stabili e permanenti".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: