Tasse benzina inaccettabili, Consumatori: governo riduca subito le accise

Prezzi-benzina diesel oggi

La tassazione sui carburanti va ridotta immediatamente o si potrebbe accusare il governo di lucrare sui prezzi finali della benzina, nonostante la caduta verticale del prezzo del greggio. A prendere posizione in tal senso e a chiedere il taglio delle accise sono per l’ennesima volta le associazioni dei consumatori che denunciano come di fronte al tracollo delle quotazione del petrolio - oggi sotto i 28 dollari al barile il Brent, poco sopra il Wti - i prezzi della benzina in Italia restano alti, saldi sopra la media Ue.

Vista la perdita di forza del cambio euro-dollaro, dell'aumento delle accise sui carburanti, aumentate da 56,4 centesimi al litro del 2019 a 72,8 centesimi al litro, l'O.N.F. - Osservatorio Nazionale Federconsumatori - calcola che il costo della benzina è superiore di 6 centesimi rispetto al livello a cui si dovrebbe attestare.

"Concretamente tale maggiorazione si traduce in un pesante aggravio sulle tasche dei cittadini, pari a ben +72 Euro annui in termini diretti (vale a dire per i pieni di carburante) e a +59 Euro annui in termini indiretti (a causa all'impatto del costo dei carburanti sui prezzi dei beni di prima necessità che, nel nostro Paese, sono distribuiti per l'86% su gomma). Il totale ammonta a +131 Euro annui. A pesare su tale andamento concorre in maniera determinante la componente fiscale, che tra accise ed iva incide per una cifra spaventosa di 1 euro al litro. È ormai divenuto insopportabile il monte tasse sulla benzina, che sta arrivando al 70% del prezzo totale del carburante”

spiegano Federconsumatori e Adusbef. Un andamento “inaccettabile, che richiede un intervento del governo affinché le accise siano ridotte subito di almeno 5 centesimi al litro e poi intervenire di almeno 10 centesimi per riportare la tassazione nelle medie europee. Altrimenti l’esecutivo ci lucrerebbe, come se fosse una "ottava compagnia petrolifera" facendo diminuire ulteriormente il già provato potere di acquisto dei consumatori.

  • shares
  • +1
  • Mail